--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sutri - La decisione di Martina Salza dopo il consiglio comunale del 26 marzo a seguito di alcune dichiarazioni del sindaco Vittorio Sgarbi

“Mi dimetto da coordinatrice comunale di Forza Italia”

Condividi la notizia:

Martina Salza

Martina Salza

 

Al centro Vittorio Sgarbi e Martina Salza

Al centro Vittorio Sgarbi e Martina Salza

Sutri – Riceviamo e pubblichiamo – Mi accingo a scrivere questa lettera dopo coscienziosa riflessione, in seguito a quanto dichiarato in sede di consiglio comunale il 26 marzo dal sindaco Vittorio Sgarbi sull’imposizione obbligatoria di “una totale convergenza con le linee di questa amministrazione o, in alternativa, di uscire da Forza Italia”. 

Va precisato che, nella lista Rinascimento che si è presentata alle ultime elezioni comunali, non vi erano componenti di Forza Italia, tranne il candidato sindaco, poi fuoriuscito e ben consapevole fin dall’inizio della non condivisione della sottoscritta alla compagine politica che si era venuta a formare a sostegno della lista Rinascimento. 

Coloro che dal sindaco vengono ora definiti rappresentanti di Forza Italia, militano nelle nostre file soltanto da un mese perché orfani di partito. 

Inoltre, mi preme sottolineare che non figuro nei banchi dell’opposizione. 

Ma, democraticamente, mi sento di avere il diritto di sostenere alcune scelte amministrative e non approvarne assolutamente altre, come cittadina e come candidata al senato nelle ultime elezioni politiche 2018 che ha contribuito a portare Forza Italia ad essere il primo partito della nostra città. 

In coerenza con quanto sempre sostenuto durante il mio impegno da assessore nell’amministrazione precedente su tematiche delicate e complesse, come l’aumento delle tasse sui cittadini e l’entrata in Talete, solo per citarne alcune, non mi sento di “assumere un ruolo di totale convergenza con le linee di questa amministrazione”. 

Pertanto rassegno in data odierna le mie dimissioni da coordinatore comunale di Forza Italia. 

Sento tuttavia il dovere e il piacere di ringraziare per la fiducia accordatami il senatore Francesco Battistoni e il coordinatore provinciale Dario Bacocco, per la costante vicinanza Maurizio Gasparri, il presidente Antonio Tajani sempre pronto ad ascoltare le dinamiche che mi vedevano coinvolta e tutte le persone splendide che ho incontrato durante questo percorso politico prezioso e costruttivo. 

Aspettavo con entusiasmo di conoscere personalmente il presidente Berlusconi, come mi aveva promesso. 

Prendo questa decisione a malincuore ma convinta che il bene della mia antichissima città e la mia personale dignità debbano sempre rimanere al primo posto nella scala dei miei valori. 

Non riuscirei a sostenere col cuore ciò in cui non credo. 

“La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli” Aristotele. 

Martina Salza 


Condividi la notizia:
5 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR