--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Parla Cristiano Sabatini, uno degli ideatori di Sisipuòfare - Partenza fissata per il 17 aprile

“Raggiungeremo in bicicletta il campo base dell’Everest”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Cristiano Sabatini, Stefano Marrini, Daniele Sala, Marco Pettena nell'impresa in Lapponia

Cristiano Sabatini, Stefano Marrini, Daniele Sala, Marco Pettena nell’impresa in Lapponia

Paolo Franceschini

Paolo Franceschini

Cristiano Sabatini

Cristiano Sabatini

Stefano Marrini

Stefano Marrini

Daniele Sala

Daniele Sala

Davide Maria Santini

Davide Maria Santini

Giacomo Galliani

Giacomo Galliani

Montefiascone – “Siamo un gruppo di sette persone e raggiungeremo il campo base dell’Everest in bici”. Cristiano Sabatini è uno degli ideatori di Sisipuòfare, progetto nato per portare avanti delle sfide sportive che, dice, “chiunque potrebbe compiere”.

Un gruppo di amici dove nessuno è uno sportivo di professione. L’idea nasce nel 2017 e ogni anno Sisipuòfare cerca di proporre delle mete nuove da raggiungere. Quest’anno la sfida è in Nepal. 

Come è nato il progetto Sisipuòfare?
“Tutto è nato nel 2017 con l’incontro di Daniele e Davide, che fanno parte del nostro gruppo – spiega Sabatini -. Daniele è un donatore di midollo osseo, mentre Davide è un trapiantato. Loro due si sono conosciuti tramite Admo e hanno deciso insieme di dare il via a delle ‘prove sportive’: hanno deciso di cimentarsi in una gara in Marocco. Da questa esperienza è nata l’idea di ‘Sì, si può fare’ che adesso stiamo cercando di portare avanti con piccole iniziative legate al discorso motivazionale. L’obiettivo è raccontare che chiunque, se si impegna e si dà da fare, può raggiungere traguardi importanti”. 

Qual è l’impresa che volete raggiungere?
“Vogliamo raggiungere il campo base dell’Everest. Abbiamo deciso di partire il 17 aprile e sarà un percorso in bicicletta. Prima arriviamo a Katmandu e poi raggiungeremo Luckla, cittadina da cui parte il classico trek verso il campo base. Tra salita e discesa il percorso durerà 12 giorni e faremo delle tappe per acclimatarci alle diverse altitudini”. 

Quanti siete e da chi è composto il vostro gruppo?
“Siamo in sette partecipanti, più due operatori che ci seguiranno nell’impresa. A pedalare saremo io, Daniele Sala, Stefano Marrini, Davide Santini, Paolo Franceschini, Diego Poggiolini, Giacomo Galliani. Saremo seguiti da due cameramen perché l’idea sarebbe anche quella di produrre un documentario da questa esperienza. Nessuno di noi è uno sportivo professionista, abbiamo solo tanta voglia di divertirci e metterci alla prova. Ora pensiamo anche al Guinness world record”.

In che senso?”
“Una volta raggiunto il campo base dell’Everest, Franceschini farà uno spettacolo di magia. Sarà una performance mimata per essere compresa dai turisti di tutto il mondo. Sarà uno spettacolo comico e lo scopo è di registrarlo come Highest comedy show, ossia lo show comico più alto al mondo. Io sto anche aspettando che venga accettata la mia proposta per poter cucinare una ‘carbonara ad alta quota’. Sarebbe un altro Guinness world record”.

Avete già fatto dell’esperienze precedenti?
“Abbiamo già fatto delle esperienze. Il gruppo nel tempo si è evoluto ed è cambiato anche nella sua formazione. Abbiamo ad esempio fatto una gara in solitaria al circolo polare artico, in Lapponia, la Rovaniemi150: una pedalata di 150 chilometri in bicicletta. In questo caso la formazione del gruppo era differente. L’anno scorso poi abbiamo fatto anche un percorso di 700 chilometri in Marocco sui monti dell’Atlante. Ogni anno cerchiamo di fare uno o due percorsi. La prossima sfida sarà andare in Amazzonia”. 

Maurizia Marcoaldi


Condividi la notizia:
1 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR