Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Consiglio comunale - L'opposizione stronca il documento approvato al termine di una maratona durata 10 giorni - Marini (FI) va all'attacco della minoranza

“Un bilancio deludente, vuoto e senza idee”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - Il consiglio comunale

Viterbo – Il consiglio comunale

Viterbo - Il consiglio comunale - La maggioranza

Viterbo – Il consiglio comunale – La maggioranza

Viterbo - Il consiglio comunale

Viterbo – Il consiglio comunale

Viterbo - Il consiglio comunale - L'opposizione

Viterbo – Il consiglio comunale – L’opposizione

Viterbo – Finita la maratona per il bilancio. In tempo per il venerdì santo. Approvato ieri sera dalla maggioranza e il no dell’opposizione, che stronca senza appello il documento economico.

I numeri parlano chiaro. 20 a 9. Vota tutta la maggioranza a favore, ha detto sì anche Vittorio Galati, passato al gruppo misto. Assente il suo collega Fabrizio Purchiaroni. I nove contrari sono tutti dall’opposizione. 

Una maratona lunga 7200 emendamenti, di cui 7100 firmati M5s. Se ne salva solo uno, quello per la torre civica. Niente da fare per quelli destinati a formare un fondo e tagliare le tasse ai viterbesi. 

La maggioranza, però, non ha capito. O meglio, non ha voluto capire. Uno dietro l’altro, tutti bocciati.

Si è salvato solo quello per il recupero della torre civica a piazza del Comune. 300Mila euro per renderla visitabile. Approvato all’unanimità, con unanime soddisfazione da parte di tutti, maggioranza compresa.

Uno dei pochi risultati strappati dalla minoranza a un centrodestra arroccato sul no.

L’opposizione ha ottenuto anche 120mila euro per il parco termale, proposto da Alvaro Ricci (Pd) e la messa in vendita del teatro Genio per un milione e 800mila euro, chiesta da Giacomo Barelli (Viva Viterbo).

Arena e i suoi sentitamente ringraziano, perché alla fine di un’estenuante maratona di sedute, è saltato pure il libro dei sogni firmato centrodestra, quei quattro milioni di euro dall’eventuale (e poco probabile) vendita degli immobili comunali per realizzare opere rimaste nel cassetto. Meno male che c’è l’opposizione.

Giovanni Arena prova a fare la sintesi. “Dall’opposizione ho provato ad apprezzare gli interventi sul bilancio – dice il sindaco – li terrò presenti. Anche le proposte non passate saranno realizzate in modi e tempi congrui.

Con questa maggioranza e la mia giunta daremo un segnale forte di cambiamento. Quando abbiamo iniziato abbiamo trovato un’amministrazione sana dal punto di vista del bilancio, ma spenta. È un bilancio sano trasparente e abbiamo rispettato gli equilibri.

Cari viterbesi credete a questo sindaco e a questa maggioranza. I risultati arriveranno. I prossimi cinque anni li dedicherò alla città con una grande maggioranza”.

Visione leggermente diversa, da quella dell’opposizione. “Un bilancio privo di interventi qualificanti per la città – osserva Alvaro Ricci (Pd) – tecnico ed è un complimento. C’è solo luce, acqua e gas”. L’esponente Dem incalza: “Non c’è un euro per la scuola di santa Barbara e nemmeno per il depuratore, che è fermo”.

Non meno tenera, Chiara Frontini (Viterbo 2020): “Il primo bilancio dell’era Arena. Deludente, vuoto, al limite dell’inutilità. Senza visione, al limite del buco nero, un luogo buio e lontano dai cittadini, ma vicino alla maggioranza che ha spartito le varie risorse, per tenere insieme forze tra loro distanti”.

E il rincaro della Tari: “Ci troviamo un aumento – ricorda Frontini – di quasi l’8 per cento”. Mentre per Lina delle Monache è un documento senza idee.

Dieci giorni di nulla totale, è il bilancio di Giacomo Barelli (Viva Viterbo): “In questo bilancio che non c’è niente, avremmo potuto fornire, come opposizione, spunti. Ma il sindaco Arena ci ha detto di no, meglio non fare niente”.

Luisa Ciambella, capogruppo Pd, non ringrazia nessuno per i 20 giorni complessivi passati a discutere del bilancio. Men che meno i sindaco Arena: “È stato avvilente. La luna di miele con i viterbesi è finita”. Massimo Erbetti (M5s), principalmente di questo bilancio vede solo un aspetto: “L’aumento delle tasse”.

Giulio Marini (FI) sbotta: “Sento solo offese verso la maggioranza. Non si può accettare la cialtroneria”. Scatta l’applauso. “Dobbiamo lavorare per costruire, dare un risposta al programma del sindaco. La giunta è del primo cittadino. Questo è un monito. Maggiore tenacia e voglia di realizzare il bene comune”.

Di giovedì sera, l’estenuante serie di sedute per l’ok al bilancio preventivo 2019 arriva in fondo. Si doveva arrivare al martedì di Pasquetta, termine ultimo importo dal prefetto, invece la scampagnata è salva e chi vuole stasera potrà anche partecipare alla processione del venerdì santo.

La svolta è arrivata nel momento in cui tutti i gruppi d’opposizione hanno esaurito i loro emendamenti e sono rimasti in campo solo quelli del Movimento 5 Stelle. È partito il no stop di Massimo Erbetti, col rischio d’arrivare alla tagliola l’ultimo giorno utile.

Ma qualche contatto con la maggioranza deve esserci stato. Per arrivare a un’intesa, probabilmente sull’emendamento per la torre civica, di cui il pentastellato potrà annoverare la paternità, seppure abbia tenuto a precisare: “Non è una vittoria mia – ha detto in consiglio comunale Erbetti – ma della città”. Un “successo” condiviso con l’opposizione e pure con la maggioranza che ora dovrà realizzarlo.

Che qualcosa nel frattempo fosse cambiato, si è capito da ieri mattina, quando Erbetti ha deciso di ritirare circa tremila emendamenti e nel pomeriggio, via ad altri circa quattromila. Rimasti solo una residua parte. Quella significativa. E dopo otto sedute, alle 18,50 gli emendamenti sono finiti. La discussione del bilancio e poi, alle 20,30 tutti a casa.

Giuseppe Ferlicca


– Arena: “Un bilancio sano, trasparente e abbiamo rispettato gli equilibri”


Condividi la notizia:
19 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR