Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - Il 20enne nel 2017 è morto 500 metri dopo il punto in cui hanno perso la vita Stefano Federici e Pierpaolo Bartoloni

La Falerina fatale anche per Francesco Derìu

Condividi la notizia:

Stefano Federici

Stefano Federici

Pierpaolo Bartoloni

Pierpaolo Bartoloni

Francesco Derìu

Francesco Derìu

Civita Castellana – Stefano Federici, Pierpaolo Bartoloni e Francesco Derìu. Tre 20enni con lo stesso tragico destino. Tre 20enni vittime della Falerina. Anche Francesco Derìu, 20 anni, ha perso la vita sulla stessa maledetta strada in cui domenica sono morti Stefano Federici e Pierpaolo Bartoloni, di 22 e 24 anni.

Stava per scoccare la mezzanotte del 31 agosto 2017 quando, al chilometro 4 della strada che collega Civita Castellana a Fabrica di Roma, Francesco Derìu ha perso il controllo della sua Ford Mondeo e si è schiantato contro un albero.

Nato a Terni, aveva compiuto 20 anni a giugno. Viveva a Civita Castellana e aveva la passione per le moto. Lavorava con il nonno e la settimana dopo la morte avrebbe dovuto sostenere i test per entrare all’università.

Centinaia di persone gli hanno detto addio nel giorno dei funerali, celebrati dal vescovo Romano Rossi. Moltissimi giovani alla fine della messa hanno fatto rimbombare i motori delle moto e hanno accompagnato Francesco fino al cimitero. Poi, tantissimi palloncini bianchi sono stati lasciati andare assieme a un lunghissimo applauso.

Il 5 maggio scorso Fabrica ha intitolato un parco a Francesco. La cittadino lo ha ricordato anche con una targa.

Stefano Federici e Pierpaolo Bartoloni, invece, hanno perso la vita nei pressi del chilometro 3,5 della Falerina. Intorno alle 7,45 di domenica scorsa. La Toyota Rav 4 sulla quale stavano viaggiando ha sbandato per poi schiantarsi contro un pilone di cemento dell’elettricità e adagiarsi sul fianco destro. Insieme al loro amico Leonardo Marroni, ricoverato al policlinico Gemelli di Roma, erano di ritorno da un sabato sera in discoteca. L’impatto dopo aver accompagnato un quarto amico a casa e dopo aver fatto colazione in un bar di Civita Castellana.

La Falerina, il 21 dicembre 2013, è stata fatale anche per Osmani Fiquiri, una albanese di 46 anni residente a Faleria. Intorno alle 22 ha perso il controllo dell’auto e si è schiantato contro un albero. Le ferite riportate non gli hanno lasciato scampo: è morto tra le lamiere della sua macchina.


Condividi la notizia:
15 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR