--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Con l'auto contro un pilone di cemento sulla Falerina - La videosorveglianza non rivela cosa è successo a Stefano Federici e Pierpaolo Bartoloni - Ieri i funerali dei due 20enni nel duomo di Fabrica di Roma

Le telecamere non hanno ripreso lo schianto mortale

Condividi la notizia:

Pierpaolo Bartoloni e Stefano Federici

Pierpaolo Bartoloni e Stefano Federici

Civita Castellana – Incidente mortale in strada Falerina

Civita Castellana – Incidente mortale in strada Falerina

Fabrica di Roma - I funerali di Pierpaolo Bartoloni e Stefano Federici

Fabrica di Roma – I funerali di Pierpaolo Bartoloni e Stefano Federici

Leonardo Marroni

Leonardo Marroni

Civita Castellana – Duplice mortale sulla Falerina, le telecamere non possono rivelare cosa è successo a Stefano Federici e Pierpaolo Bartoloni. I carabinieri, che stanno ricostruendo la dinamica dell’incidente che domenica è costato la vita ai due 20enni, hanno passato al vaglio i video della sorveglianza presente sulla strada che collega Civita Castellana a Fabrica di Roma. Ma l’esito è stato negativo. L’ultima telecamera è infatti troppo distante da dove si è verificato lo schianto, un pilone di cemento dell’elettricità al chilometro 3,5.

Ieri, in un duomo di Fabrica colmo di gente, il vescovo Romano Rossi ha celebrato i funerali di Stefano e Pierpaolo di 22 e 24 anni. Piena anche la piazza difronte: c’erano centinaia di persone. “Stefano e Pierpaolo – ha detto il vescovo Rossi – sono due figli di questo popolo. Un popolo che oggi si sente comunità, una comunità che trattiene il respiro”. A Fabrica i due 20enni vivevano. Ieri il sindaco Mario Scarnati, insieme al primo cittadino di Civita Gianluca Angelelli, ha proclamato il lutto cittadino.

“Ogni morte di un giovane – ha continuato il vescovo Rossi – è una catastrofe. Ma due insieme è proprio tanto. Quanta rabbia, quanta ingiustizia. Un popolo silenzioso ma mai indifferente e assente. Noi siamo qui, oggi, per questo. A mani nude, difronte alla morte. Ma non avrà lei l’ultima parola. Oggi vorremmo fermare il tempo, ma noi continueremo a ricordarli e cercarli. Oggi si fa appello alla comune umanità. Non siamo qui a rassegnarci. Gesù Cristo non è venuto a insegnarci la rassegnazione, ma la libertà e la speranza”.

L’incidente è avvenuto attorno alle 7,45 di domenica. Assieme a Stefano e Pierpaolo c’era anche il loro amico Leonardo Marroni: 22 anni, era alla guida della Toyota Rav 4 che ha sbandato schiantandosi poi contro il pilone di cemento dell’elettricità. Infine, si è adagiata sul fianco destro. Leonardo è ricoverato al policlinico Gemelli di Roma nel reparto di rianimazione. Tutti stanno facendo il tifo per lui.

I tre ragazzi erano diretti a Fabrica di ritorno dalla discoteca dove avevano passato la serata. L’incidente mortale dopo aver accompagnato un quarto amico a casa e aver fatto colazione in un bar di Civita.


Multimedia: Video: I funerali di Stefano e Pierpaolo – Fotocronaca: L’addio a Stefano e Pierpaolo – Mortale sulla Falerina – Auto fuori strada, due morti


Condividi la notizia:
15 maggio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR