--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni amministrative 2019 - Tuscania - Valentina Rinaldi, candidata sindaco (Lista Identità e territorio) presenta la sua proposta in vista del voto del 26 maggio

“Siamo la forza giovane, la forza lavoro, il popolo che si mette a disposizione”

Condividi la notizia:

Tuscania - Valentina Rinaldi

Tuscania – Valentina Rinaldi

Tuscania – (p.p.) – “Siamo la forza giovane, la forza lavoro, il popolo che si mette a disposizione”. Valentina Rinaldi, candidata sindaco a Tuscania (Lista Identità e territorio) presenta la sua proposta in vista del voto del 26 maggio. A sfidarla Fabio Bartolacci, Regino Brachetti e Miriam Vitangeli.

Chi è Valentina Rinaldi?
“Ho 33 anni – dice -, sono la responsabile della sezione locale di CasaPound Tuscia Nord Ovest, e sono fiera e orgogliosa di essere di Tuscania. Dopo un trascorso di 10 anni a Roma fra università e lavoro, sono tornata in paese per dedicarmi all’attività di famiglia, una pasticceria, e per coltivare la mia più grande passione, la scrittura”.

Qual è il progetto che porta avanti per il suo paese?
“Il nostro progetto si sviluppa su diversi fronti ed affronta tematiche differenti. Primo fra tutti vogliamo investire sulla raccolta differenziata atto a garantire un progressivo abbassamento della Tari fino al suo azzeramento mediante una gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti – da realizzarsi ‘in housing’ – integrando la raccolta differenziata con una conseguente valorizzazione economica dei rifiuti stessi: il rifiuto differenziato ed opportunamente trattato può essere riciclato e conferito ad aziende specializzate (es. Conai, Corepla, o altri privati).

Istituire un ufficio di monitoraggio che in supporto all’ufficio tecnico, si occupi di reperire e gestire la situazione dei bandi europei, grazie ai quali poter investire su vari fronti. Ovviamente il personale verrà preso dagli esistenti dipendenti comunali, attraverso un percorso di formazione specifica.

La realizzazione del tanto osannato canile comunale. Tengo a precisare che per noi il canile rientra nel senso civico, non uno strumento da utilizzare per accaparrarsi preferenze, bensì un provvedimento che va assolutamente preso proprio perché è sacrosanto e non per accontentare una parte di cittadini durante la campagna elettorale. Ci impegneremo pertanto a garantire che venga fatto nel più breve tempo possibile e nel migliore dei modi.

Vogliamo garantire un controllo dell’accattonaggio anche mediante un controllo specifico sul favoreggiamento all’accattonaggio e sull’abusivismo, questo proprio per tutelare le attività commerciali che da anni pagano le tasse nel nostro paese, mantenendo al comune un tenore di vita rispettabile.

I controlli andranno fatti anche sui negozi alimentari gestiti da immigrati, nello specifico attività di frutta e verdura, specialmente controlli sanitari.

Vogliamo puntare sui giovani ed ecco perché andremo a proporre una consulta giovanile che coadiuvi il lavoro del consiglio comunale con proposte di eventi volte esclusivamente a far crescere e ad implementare il turismo che ormai sembra essere diventato soltanto di passaggio all’interno delle mura del paese.

Proporremo una postazione di automedica 118 in supporto al punto di primo soccorso del paese, per garantire durante l’emergenza al paziente un’adeguata assistenza durante il trasferimento in ospedale.

Vogliamo valorizzare Tuscania attraverso iniziative che spaziano dai percorsi enogastronomici, organizzati dalle nostre attività commerciali, allo street food, un progetto a costo zero che potrebbe avere un enorme successo come è stato per i paese limitrofi e per le grandi città. Abbassando il costo del suolo pubblico per gli ambulanti inerenti al settore, garantiremmo un avvicinamento degli esercenti al progetto, a costo praticamente pari a zero per le casse comunali.

Istituire una Giornata dello Sport che coinvolga tutti gli studenti e gli amatori del paese, che comprenda diverse discipline sportive e che coinvolga giovani all’attenzione ed al benessere fisico, nonché favorisca l’aggregazione”.

Tre priorità da mettere subito in campo.
“Immediatamente daremo un reale e totale un supporto al quartiere Ater, ex Gescal, faremo una forzatura per quanto riguarda l’ente che gestisce gli alloggi popolari e soprattutto ci occuperemo di garantire la stessa equità di trattamento per ogni avente diritto, monitorando la graduatoria e garantendo una fruizione tramite Welfare o servizi sociali che verranno garantiti in base ad una preferenza territoriale e per quanto concerne i cittadini stranieri chiederemo una certificazione di nullatenenza all’ambasciata di appartenenza.

Ci occuperemo anche delle strade consortili e interpoderali, garantendo manutenzione anche a quelle strade e quelle zone di Tuscania che non facendo parte del centro abitato vengono sempre trascurate.

Vorremo anche provvedere ad una bonifica delle antenne del centro storico, sfruttando le nuove tecnologie, magari la fibra, togliendo fisicamente le apparecchiature esterne che sono davvero poco decorose per il nostro centro storico e provvedere in altro modo, il tutto a basso costo”.

Parli della sua squadra. 
“Noi siamo la vera lista sovranista di Tuscania, la lista fatta dal popolo per il popolo, dai giovani per i giovani. Noi siamo la classe lavoratrice, siamo quelli che la mattina si svegliano, aprono le proprie attività e stanno in mezzo alla gente.

Ascoltiamo i loro problemi perché sono gli stessi che abbiamo noi. Siamo un gruppo motivato esclusivamente dalla voglia e dalla volontà di far crescere e rinascere Tuscania attraverso la forza giovane del paese, senza scendere a ricatti o giochi di partito.

La nostra lista è dinamica, non è unione di partiti o unioni politiche, è soltanto unione di forze di chi Tuscania la vive ogni giorno e non vive di certo di politica ma tutt’altro.

Siamo tutti lavoratori e studenti con una grande voglia di fare del bene per il proprio paese, la più giovane ha 20 anni ed il più “anziano” 58 e la squadra è composta da me ed altre tre ragazze.

Ho deciso di metterci la faccia, di mettermi in gioco e sono stata supportata dagli altri componenti della mia lista in tutto e per tutto, mi hanno dato forza e tanta carica, quella necessaria a portare avanti un movimento realmente ispirato alle problematiche di Tuscania.

Siamo qui come alternativa alla solita politica che regna, noi siamo l’alternativa alla ripartizione partitocratica, siamo la vera lista civica, la lista di destra che a Tuscania manca.

Come sogna il suo paese?
“Sogno un paese sempre più in crescita, dove i turisti possano trovare una meta ambita e dove i cittadini possano sentirsi realmente parte integrante del paese.

Vorrei un paese che non debba scendere ai ricatti politici, né abbassarsi alle conoscenze per cercare di emergere, ma che, tutelato dalle leggi, possa essere il punto centrale della Tuscia.

Un paese dove i ragazzi possano dedicarsi ad ogni tipo di disciplina sportiva grazie alla sinergia fra Comune e società sportive, un paese dove i disabili hanno la possibilità di raggiungere ogni edificio pubblico e dove hanno il diritto ad un trasporto gratuito per terapia, un paese dove i giovani possano esprimere le loro idee e portare avanti iniziative ed eventi di carattere diverso”.

Perché dovrebbero votarla e scegliere la vostra proposta?
“Noi siamo l’unica realtà popolare che si è espressa con la sola e unica lista civica di candidati. In tutte le altre liste, a parte il Movimento cinque stelle, c’è un’accozzaglia di partiti, noi siamo la vera identità dei tuscanesi su Tuscania, ecco che ne deriva il nostro nome Identità e Territorio.

Siamo la forza giovane, la forza lavoro, siamo il popolo che si mette a disposizione per la cittadinanza e per Tuscania, per farla crescere e rinascere, per farla diventare il centro di una realtà, quella della Tuscia.

Abbiamo voluto fortemente esserci, noi non viviamo di politica, noi siamo fra la gente tutto il giorno, siamo il cambiamento di cui Tuscania ha bisogno, abbiamo voglia, volontà e rispetto per il nostro territorio, ecco perché siamo qui e cercheremo in ogni modo e con ogni mezzo di migliorare il nostro paese”.


Lista Identità e territorio 

Elezioni comunali 2019 - Tuscania - Identità e territorio - Valentina Rinaldi sindaco

Francesco Mariotti
Gessica Onali
Manuel Marchionni
Mario Rosario Sgherzi
Melissa Bragina
Aldo Tulli
Giancarlo Bragina
Serena Patrizi
Lorenzo Di Francesco


Condividi la notizia:
23 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR