--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Umberto Fusco alla festa della Lega ufficializza l'ingresso in giunta e manda un avvertimento al sindaco Arena: "Lo sosteniamo ma serve un cambio deciso"

“Ecco il nuovo assessore Ludovica Salcini”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo -“Abbiamo il nuovo assessore della Lega, Ludovica Salcini”. Tempo di presentazioni e di fronte a centinaia di persone, sul palco alla festa di partito, Umberto Fusco ufficializza la nuova entrata in giunta a Viterbo. Battendo sul tempo il sindaco Arena.

Salcini è restia ad apparire in primo piano. “Ora non ti puoi più nascondere – scherza Fusco – c’è anche il nuovo consigliere comunale di Viterbo, Carlo Marcoaldi”. Sarà in consiglio, non alla serata. Andato via prima del tempo.

“Forse ha pensato che Ludovica non era più assessora e lui non sarebbe entrato”. Altro scherzo. Fusco è in forma. Ma si fa subito serio quando si tratta di parlare del comune capoluogo.

”Non abbiamo chiesto niente come partito, solo ciò che ci spettava. La città va fatta ripartire, come detto anche al sindaco. Noi lo supporteremo, però siamo da un anno al governo e serve una sterzata”. Facendo attenzione alle manovre brusche.

La festa è al centro sportivo Bullicame. Luigi Tofone, storico responsabile della Lega nella Tuscia, Fusco lo chiama il più politicamente anziano, ha una proposta: “Facciamo di questo posto la nostra Pontida”. È un’idea.

Umberto Fusco e Teresa Pasquali

Il senatore leghista ne approfitta per fare due conti. “Chi l’avrebbe mai detto? Qualche anno fa eravamo in cinque, stasera siamo in cinquecento”. Da Viterbo e provincia amministratori, sindaci, assessori, simpatizzanti, ma arrivano pure da Frosinone e Latina.

Ci sono i sindaci di Civita Castellana e Tarquinia, Caprioli e Giulivi. Il primo alle prese ancora con la giunta. Gli servirà uno scatto atletico come quello mostrato per salire in corsa sul palco, per uscirne. Il collega di Tarquinia è stato più veloce: “Complimenti per la rapidità”.

Viterbo - La festa della Lega

Un momento di notorietà c’è per tutti gli esponenti del partito. Chi è stato eletto e chi non ce l’ha fatta. Festa per tutti.

La serata è iniziata con una foto insieme a Ludovica Salcini e i saluti alla sindaca leghista di Vejano, Teresa Pasquali.

Viterbo - La festa della Lega

Si festeggia il risultato del Carroccio nella Tuscia, ma Fusco si pone già un altro obiettivo: “Il prossimo comune che conquisteremo sarà Blera”. Lo fa salutando un gruppo di signore di Civitella Cesi.

Musica, cibo e politica. Senza dimenticare le tessere. C’è un tavolo apposito. Se ne occupano Andrea Micci, prossimo capogruppo al comune di Viterbo e il consigliere Valter Rinaldo Merli.

Il vice coordinatore Lega del Lazio, Mauro Gonnelli, saluta il capitano. Non quello milanese. “Umberto Fusco – dice Gonnella – con dieci come lui, sempre presente, avremmo già superato il 38%”.

Viterbo - La festa della Lega

Dal palco, l’inno per Salvini e la Lega. Quello scritto nel Lazio. Al segretario è piaciuto.

Arriva Maurizio Testa, tre volte sindaco di Monte Romano. Un breve saluto, la pasta è quasi cotta. “La mia vicinanza alla Lega – dice Testa – l’ho dimostrata da tempo, noi ci sentiamo parte integrante di questa realtà politica”.

Il primo è pronto. Tutti a tavola. La festa continua.

Giuseppe Ferlicca


Gallery: La festa della Lega


Condividi la notizia:
19 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR