--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Istituzioni, organizzazioni e associazioni a confronto su una delle questioni più spinose dell'economia agricola della Tuscia - Oggi il primo incontro

Fitofarmaci, iniziati i lavori del tavolo convocato dalla prefettura

Condividi la notizia:

Viterbo - Il tavolo sui fitofarmaci

Viterbo – Il tavolo sui fitofarmaci

Viterbo - Mauro Rotelli

Viterbo – Mauro Rotelli

Il prefetto Giovanni Bruno

Il prefetto Giovanni Bruno

Viterbo - Silvia Blasi

Viterbo – Silvia Blasi

Viterbo - Il tavolo sui fitofarmaci

Viterbo – Il tavolo sui fitofarmaci

Viterbo – Fitofarmaci, partono i lavori del tavolo convocato dalla prefettura di Viterbo. “Per definire – come spiega la prefettura – le linee guida sulle modalità con le quali gestire l’utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle varie colture della provincia”.

Oggi pomeriggio la presentazione dei componenti del tavolo. A presiederlo il prefetto Giovanni Bruno. Ci sono poi Danilo Attard Barbini dell’istituto superiore di sanità, Pietro Paris e Dania Esposito dell’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, il colonnello Marco Avanzo del comando del gruppo carabinieri forestali di Viterbo, Giuseppe Paduano del dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Cinzia Morgia del consiglio per la ricerca in agricoltura e Leonardo Varvaro dell’Università degli studi della Tuscia.

In sala ci sono anche i sindaci, in particolare modo dei comuni attorno al lago di Bolsena e al lago di Vico, il presidente della provincia Pietro Nocchi, le organizzazioni professionali e di categoria e alcune associazioni di cittadini. Arrivano anche il deputato Mauro Rotelli, la consigliera regionale Silvia Blasi e l’assessore allo sviluppo economico del comune di Viterbo Alessia Mancini.

“Il tavolo – ha detto subito il prefetto – serve a dare le linee guida e a verificare l’utilizzo dei fitofarmaci. Serve poi a delineare un quadro di riferimento per evitare abusi. Verranno fatti controlli in tutta la provincia per capire quale è l’andamento”.

Quello di oggi è il primo incontro. Di fatto per conoscersi e portare avanti i lavori. Soprattutto, per calare le carte su uno dei problemi più complessi e sentiti dal settore economico più importante della Tuscia. L’agricoltura.

“Il primo problema che a mio avviso va affrontato – ha detto Blasi – è quello della qualità delle acque. Perché è lì che vanno a finire i prodotti chimici”. 

“Quello che è stato fatto finora – ha invece aggiunto Rotelli – è un racconto artefatto e strumentalizzato, anche politicamente, sull’uso dei fitofarmaci nella nostra provincia. Un racconto che ha provocato paure e incertezze. In un contesto, invece, in cui il supporto scientifico dell’università e la produzione d’eccellenza sono un vanto per tutto il nostro territorio”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
17 giugno, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR