--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Accompagno a malato ai limiti della sopravvivenza - Roberto Abbatangelo, responsabile del Centro medico legale dell'Inps, difende l'operato dell'ente

“La prestazione economica è stata ripristinata subito dopo la visita…”

Condividi la notizia:

Viterbo - La protesta dell'Usb di fronte all'Inps

Viterbo – L’Inps

L'uomo affetto da malattia psichiatrica grave

L’uomo affetto da malattia psichiatrica grave

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – In merito all’articolo pubblicato su Tusciaweb dell’8 luglio, contenente la lettera firmata dal dottore Antonio Maria Lanzetti, presidente dell’ordine dei medici della provincia di Viterbo, mi sento in dovere di replicare a nome e per conto dell’Inps, istituto per il quale lavoro da circa 30 anni, in qualità di responsabile del centro medico legale presso la sede di Viterbo dal 04.04.2011 ed a nome dei colleghi che ivi lavorano con serietà e professionalità.

Ritengo che le affermazioni del dottore Lanzetti siano lesive della dignità e del decoro professionale dei medici e di tutto il personale amministrativo, che con senso del dovere e sacrificio lavorano ininterrottamente per dare esito alle tredicimila domande annue che afferiscono da cittadini affetti da gravi patologie (anche a rischio di vita) e da gravi problematiche economiche.

Nello specifico, si sottolinea che la persona di cui è stata pubblicata la foto è in cura presso la Rsa di Ronciglione diretta da Lanzetti.

Tale foto non rende affatto onore a chi gli ha prestato le cure trovandosi il paziente in precarie condizioni fisiche tali da dover ritenere utile un ricovero presso una struttura sanitaria specializzata. 

Inoltre, si fa presente che la necessità di sottoporre il paziente a visita di revisione non è stata presa dall’istituto bensì da un consulente nominato dal giudice in occasione della precedente visita; l’istituto, pertanto, ha convocato il paziente a visita più volte, ma egli non si è mai presentato a causa di sopravvenuti problemi di salute certificati dallo stesso Lanzetti, che attestavano l’impossibilità a recarsi a visita.

La procedura telematica prevede la registrazione dell’assenza a visita medica e, in caso di mancata presentazione alla visita medica per due volte, è prevista la sospensione del beneficio economico erogato.

E questo è ciò che avvenuto nel caso specifico: 30 giorni fa, dopo la seconda assenza a visita, il paziente ha visto sospesa l’erogazione del beneficio.

Essendo a conoscenza delle difficoltà della persona, il personale delle sede Inps di Viterbo si è reso disponibile a procedere alla visita in qualsiasi momento fosse possibile organizzarne lo spostamento e così, il 04.07.2019, il paziente si è presentato a visita presso il centro medico legale.

Purtroppo, il paziente si presentava in precarie condizioni psico-fisiche con insufficienza respiratoria acuta che avrebbe reso necessario l’accesso in ospedale prima che al centro medico legale di un istituto che non è sanitario ma previdenziale e assicurativo.

Ad ogni modo, la visita medico legale è stata espletata, le condizioni del paziente sono state in seguito stabilizzate in ospedale, e la prestazione economica è stata ripristinata senza alcun aggravio per l’utente.

Ritengo pertanto che l’Inps, in questo triste e doloroso caso, abbia manifestato il suo vero volto di istituto vicino ai bisogni della collettività secondo la sua mission.

Non voglio aggiungere altro se non sottolineare il fatto che è bene guardare prima le cose di casa propria perché il Sole 24 Ore, citato da Lanzetti tempo addietro ha pubblicato una classifica degli ospedali delle province italiane ponendo quello di Rieti e quello Viterbo agli ultimi posti nella graduatoria.

Roberto Abbatangelo
Responsabile del Cml Inps di Viterbo


Condividi la notizia:
9 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR