--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - Consiglio comunale - Giura il sindaco - Eletti Turchetti presidente e Giampieri vice, qualche sorpresa nello scrutinio - Battibecco Cavalieri - Angeletti - Allontanato spettatore dalla sala

Partenza pepata per Caprioli, scontri tra i banchi e fuori

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Civita Castellana - Il sindaco Caprioli giura

Civita Castellana – Il sindaco Caprioli giura

Valerio Turchetti

Valerio Turchetti

Luca Giampieri

Luca Giampieri

Civita Castellana - Consiglio comunale - Allontanato uno spettatore

Civita Castellana – Consiglio comunale – Allontanato uno spettatore

Yuri Cavalieri

Yuri Cavalieri

Civita Castellana - Consiglio comunale

Civita Castellana – Consiglio comunale

Viterbo – Lenin o Marx presidenti del consiglio comunale, Che Guevara vice presidente del consiglio.

Civita Castellana passa alla Lega, ma l’essere stata per tanti anni roccaforte di centrosinistra in qualche modo ritorna.

Nella prima seduta di consiglio oggi pomeriggio, andando all’elezione di presidente del consiglio e vice, c’è chi si diverte e sceglie candidati alternativi. Lenin Marx e Che Guevara.

Bel tentativo, strappa qualche risata. Serve. In sala del consiglio l’atmosfera è calda.

L’aria condizionata è guasta, qualche animo si surriscalda. Una persona è portata fuori a forza. L’elezione, invece, va come da programma.

Con 11 voti è eletto presidente Valerio Turchetti. Il consigliere della Lega ottiene 11 voti, tanti quanti sono i presenti in maggioranza. Già è al suo posto al momento della ufficializzazione. Spetta a lui aprire i lavori, essendo il più votato.

Vice, Luca Giampieri (FdI). Di voti ne prende 12.

Prima che il sindaco Franco Caprioli giuri, entra in consiglio Claudio Parroccini (FI), al posto di Domenico,

C’è tempo anche per il primo botta e risposta fra maggioranza e opposizione. Yuri Cavalieri (Rifondazione Comunista) chiede all’appena eletto presidente se intenda dimezzarsi l’indennità, “come fese il compagno Marco Granatelli nel 2009”.

Turchetti farà sapere. Risponde per lui l’assessore Carlo Angeletti. “I vostri vice sindaci non si sono mai tagliati l’indennità”. Altro scontro fra il vice sindaco Alberto Cataldi e sempre Cavalieri, stavolta il motivo del contendere è Talete.

La consigliatura promette bene. Sarà vivace.

Momento clou il giuramento di Caprioli, indossando la fascia, quindi l’ufficializzazione della giunta.

Vicesindaco è Alberto Cataldi (FdI), con deleghe ad Attività produttive, rapporti con il parlamento europeo, Cultura, Pubblica istruzione, Polizia locale, Viabilità, Trasporto pubblico.

Carlo Angeletti (Lega): Servizi sociali, Ambiente, Sport.

Angela Consoli (Lega) è assessora a Turismo, Spettacolo e Agricoltura.

A Paola Goglia (Lega) le deleghe a Lavori pubblici, Urbanistica e Personale. Marco Gemma, componente esterno si occuperà di Bilancio, Patrimonio e Tributi.

Si chiude con un minuto di silenzio, chiesto da Sebastiani (Lega) in ricordo del sindaco di Rocca di Papa, morto nell’incendio in comune: “Per me – dice Sebastiani – è un eroe”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
1 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR