--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Marco Romano alla prima conferenza da presidente gialloblù: "Partiremo dai giovani e cambieremo il nome, perché la squadra è dell'intera provincia"

“Voglio portare in alto i colori della Viterbese”

di Samuele Sansonetti

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - Il neopresidente Marco Romano

Sport – Calcio – Viterbese – Il neopresidente Marco Romano

Sport - Calcio - Viterbese - Il neopresidente Marco Romano

Sport – Calcio – Viterbese – Il neopresidente Marco Romano

Viterbo – La sala stampa del Rocchi è strapiena, tra giornalisti e tifosi appostati all’esterno. D’altronde l’avvenimento è di quelli storici: dopo sei stagioni Piero Camilli cede il testimone e lascia la Viterbese nelle mani di Marco Romano.

La dote è importante con due campionati, uno scudetto dilettanti e una coppa Italia di serie C messi in bacheca e 11 giocatori ancora sotto contratto (Pini, Milillo, Atanasov, De Giorgi, Mignanelli, Messina, Palermo, Pacilli, Vandeputte, Molinaro, Svidercoschi), ai quali sono stati aggiunti sette ragazzi provenienti dalle giovanili (Bertollini, Del Prete, Capparella, Pelliccioni, Ricci, Vari e Torelli).

La trattativa tra i due imprenditori è partita sabato 29 giugno e si è conclusa nel pomeriggio con le firme dal notaio. Venti giorni in totale che hanno portato l’ingegnere originario di Cassino alla guida del club di via della Palazzina.

Alle 19,30, come anticipato dal comunicato di stamani, la conferenza di presentazione della nuova proprietà.

Inizia una nuova era – esordisce il neopresidente –. Abbiamo appena firmato il passaggio e ringrazio Pieri Camilli per la fiducia: praticamente la trattativa è stata chiusa nei primi venti minuti che ci siamo visti. Il nostro progetto è nuovo e speriamo sia vincente, perché nella vita mi piace essere un vincente in tutto ciò che faccio. Spero di portare in alto i colori della Viterbese ma vi chiedo pazienza, perché le cose belle costruiscono con i giusti tempi“.

Domani la squadra si raduna per le visite mediche e il primo allenamento. Che salvo sorprese sarà agli ordini di Antonio Calabro.

“Ci vedremo stasera per cena e non ci dovrebbero essere problemi sulla sua permanenza – prosegue Romano -. Per quanto riguarda la squadra i ragazzi saranno la base. Ne abbiamo già contattati parecchi e domani arriveranno i primi. Ovviamente non ci fermeremo ai giovani. Chiedo ai tifosi di starci vicino e chiedo lo stesso agli imprenditori locali. Inoltre, vorrei dire che a me non piace questo nome. Non ha senso chiamarci con il nome di un solo comune. Questa squadra rappresenta tutta la provincia e abbiamo già chiesto in Lega il cambio di denominazione (da Viterbese Castrense a Viterbese ndr)“.

Infine una parentesi sul vecchio staff societario, che il nuovo numero uno gialloblù vorrebbe confermare quasi in toto.

“Vogliamo tenere tutti anche per salvaguardare il buon lavoro che molti hanno fatto – conclude Romano -. Non è giusto fare nomi ma nei prossimi giorni sistemeremo ogni situazione. Vandeputte, Atanasov e Mignanelli? Non svendiamo nessuno, quelli bravi ce li teniamo. Se qualcuno ci offrisse somme importanti potremmo accettare per reinvestire ma non credo che arrivino offerte del genere. I tifosi allo stadio? Puntiamo ad avvicinarne il più possibile. Speriamo che ci sia necessità di installare nuovamente la tribuna Pratogiardino”.

Samuele Sansonetti


Condividi la notizia:
18 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR