--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Il capogruppo di Forza Italia Giulio Marini lancia un suggerimento al sindaco: "Bisogna impiegarli entro il 15 ottobre, c'è da correre"

“I soldi del decreto Crescita per le pensiline fotovoltaiche al Poggino”

di Paola Pierdomenico
Condividi la notizia:

Giulio Marini

Giulio Marini

Viterbo – “I soldi del decreto Crescita per le pensiline fotovoltaiche al Poggino”. Il capogruppo di Forza Italia Giulio Marini si rivolge direttamente al sindaco Giovanni Arena. A lui chiede di non perdere tempo e di impiegare anche questi giorni di Ferragosto per non rimanere indietro. Lanciando un suggerimento su come fare.

“In questo momento – dice Marini – in cui non c’è la fase consiliare, bisogna comunque lavorare per non perdere opportunità di sviluppo per la città.

Col decreto Crescita, al comune di Viterbo sono stati dati circa 170mila euro che dobbiamo spendere entro il 15 ottobre 2019. Una cifra da non sottovalutare. Do quindi la mia indicazione al sindaco su come poterli impiegare”.

Nel documento c’è una lista di possibilità elencate dal ministero dello Sviluppo economico tra cui scegliere per finanziare una o più opere pubbliche. “C’è per esempio la sostituzione dell’illuminazione interna ed esterna con sistemi più efficienti, che noi abbiamo già fatto per quanto riguarda l’illuminazione pubblica. Ancora, gli impianti di illuminazione per campi sportivi, purché le superfici interessate siano parte del patrimonio culturale, poi il miglioramento dell’isolamento termico dell’involucro edilizio, la sostituzione di infissi e pannelli vetrati oppure la la sostituzione/installazione di sistemi per la climatizzazione o delle caldaie o per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili o l’applicazione di tetti verdi “.

Il capogruppo forzista suggerisce al sindaco di avviare “con questi soldi un progetto che riguarda il Poggino. Già nel 2012, c’era una delibera di quando ero sindaco che riguardava interventi di miglioramento qualitativo dell’area industriale per un valore di circa tre milioni di euro. In questo caso, però, si potrà scegliere di finanziare una o più opere pubbliche a condizione che non abbiano già ottenuto finanziamento e siano aggiuntive rispetto a quelle programmate. Devono essere progetti nuovi.

La mia idea è quella di realizzare pensiline fotovoltaiche in via dell’Industria, nel mezzo tra le due direzioni verso Montefiascone e verso la città, dove c’è un’area da migliorare. Questo potrebbe essere un primo intervento di riqualificazione con appunto strutture in cui mettere le macchine e nel frattempo produrre energia elettrica”.

Marini chiede di non perdere tempo: “Dato che la scadenza è fissata per il 15 ottobre, e cioè quando le opere dovranno essere avviate dal comune, bisogna fare presto. C’è da correre e usare questi giorni di Ferragosto per lavorare su questa idea di progettazione per spendere i soldi al Poggino e dare un segnale anche a chi opera nella zona”.

Paola Pierdomenico


Condividi la notizia:
13 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR