Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sutri - Interviene Candida Pittoritto (Civiltà Italiana)

“La maggioranza non c’è più”

Condividi la notizia:

Candida Pittoritto

Candida Pittoritto

Sutri – Riceviamo e pubblichiamo – Corda troppo tesa, spezza se stessa e l’arco.

Di fatto, fatevene una ragione, ieri sera nel consiglio comunale, la giunta di Sutri sotto il governo dell’onorevole Vittorio Sgarbi è caduta. Anche se retta sull’ostinazione dei fedelissimi caudatari, quali il non più felice vicesindaco e la talentuosa assieditrice al turismo, ma anche gli incomprensibili fantasmi degli altri consiglieri e assessori, la maggioranza del comune è, a tutti gli effetti una minoranza.

A questo punto, il punto più basso di una triste parabola politica,  allora bisogna firmare subito la sfiducia (e chi non la firma é complice). 

Il sindaco ne uscirebbe con tutta la dignità possibile riconoscendo la fine del mandato, generato soprattutto da una combinazione deleteria di concause, e finalmente dimettendosi ne uscirebbe a testa alta lasciando l’ingovernabile paese della Tuscia al suo destino, salvando se stesso, il neo prosindaco e tutta la corte e i cortigiani rimasti da non proprio splendide figure dinanzi agli occhi di quel mondo che da settimane osserva curioso quel luogo a lungo ignorato, chiamato Sutri.

Dimissioni immediate, dunque, sola igiene del mondo, o almeno della Tuscia da parte del sindaco e dei suoi fedelissimi.

Candida Pittoritto Civiltà Italiana


Condividi la notizia:
1 agosto, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR