--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Orte - Idee chiare invoca una "ulteriore perizia prima di tagliare un albero che caratterizza il paesaggio urbano"

“È proprio necessario abbattere il cedro dell’Himalaya a via Matteotti?”

Condividi la notizia:

Orte - Il cedro al parcheggio di via Matteotti

Orte – Il cedro al parcheggio di via Matteotti

Orte – (a.c.) – Idee chiare interviene sui lavori di potatura e abbattimento degli alberi avviata negli scorsi giorni dall’amministrazione comunale di Orte. La richiesta del gruppo di minoranza è di “effettuare una nuova perizia sul cedro dell’Himalaya” che sorge sul parcheggio di via Matteotti, all’imbocco del centro storico.

“Sappiamo che c’è una relazione di un dottore forestale che certifica la necessità di abbattere il cedro – spiega la capogruppo Roberta Savoia – e non vogliamo mettere in dubbio la competenza di un professionista. Tuttavia, siccome si tratta di un albero che ormai è un simbolo del paesaggio urbano di quell’area, ci chiediamo se non sia opportuno usare qualche cautela in più prima di procedere”.

“Quando fu abbattuto l’albero storico della Rocca – aggiunge Savoia – non avevamo fatto polemica, perché avevamo saputo da più fonti che era una pianta malata e non si poteva salvare. In questo caso, invece, ci piacerebbe che venisse ascoltato un altro parere, ovviamente sempre di professionisti qualificati, per essere assolutamente certi di quello che bisogna fare”.

La capogruppo di Idee chiare sostiene che “tutta questa vegetazione che sta sparendo va sostituita in maniera idonea. Non discutiamo le ragioni di sicurezza e le relazioni dei professionisti, ma bisogna vedere anche come si effettuano le sostituzioni. Per esempio le piante che sono state installate in piazza della Libertà vengono spostate continuamente, perché non si riesce a trovare una posizione che non dia fastidio. Sembra una cosa fatta senza senso”.


Condividi la notizia:
11 settembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR