--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bagnaia - "Parcheggio riservato agli imbecilli e ai cornuti", la vergognosa scritta comparsa a due passi da Villa Lante - Protesta dei cittadini su Facebook - E il comune dorme...

“Rompi le ossa a quella z…a di tua moglie”, cartello incita alla violenza sulle donne

Condividi la notizia:

Bagnaia - Il cartello del "Parcheggio riservato agli imbecilli ed ai cornuti"

Bagnaia – Il cartello del “Parcheggio riservato agli imbecilli ed ai cornuti”

Bagnaia - Il cartello del "Parcheggio riservato agli imbecilli ed ai cornuti"

Bagnaia – Il cartello del “Parcheggio riservato agli imbecilli ed ai cornuti”

Viterbo – “Parcheggio riservato agli imbecilli ed ai cornuti”. Il cartello della vergogna, che insulta le donne e gli uomini e incita alla violenza, è comparso a Bagnaia. Subito la protesta è partita su Facebook. Il cartello, nelle intenzioni degli autori, dovrebbe far da deterrente per un parcheggio.

Le frasi offensive contro donne e uomini continuano: “Se non lo sai sallo ricordati che la madre degli imbecilli è sempre incinta”. E poi il finale che arriva a un incitamento alla violenza sulle donne: “Se hai problemi di corna e sei un uomo con le palle (a questo punto non credo che ce le hai), non prendertela con questo cartello ma torna a casa e rompi le ossa a quella z…a di tua moglie”.

Insomma un cartello incredibile, vergognoso, maschilista e violento.

“Involuzione della specie – afferma Valter Labate nella sua segnalazione a Tusciaweb e sul suo post su Facebook – questo cartello si trova in bella vista ai residenti e ai tanti turisti che si recano a visitare Villa Lante, nel parcheggio principale di Bagnaia. Secondo me esso racchiude, in modo esemplare quella che è la percezione del diritto di una sempre maggiore parte della nostra comunità cittadina. Probabilmente chi lo ha posto avrà avuto le sue “buone” ragioni e, non avendo fiducia delle istituzioni, ha pensato di farsi giustizia da solo. La simbologia in esso rappresentata è il giusto preludio alla frase conclusiva, dove viene posto in evidenza il ruolo della donna nella sua società”.

Insomma la denuncia di una vergogna. Ora qualcuno si premurerà di togliere il cartello? Il comune cha fa? Dorme come sempre? E non sarà il caso di individuare gli autori di questa porcheria?


Articoli: Troncarelli: “Non si può consentire che quel messaggio brutale resti affisso” – Valter Labate segnala un cartello offensivo: “Parcheggio riservato agli imbecilli e ai cornuti”


Condividi la notizia:
16 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR