--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Letizia Lucangeli ha presentato questa mattina la 25esima edizione della rassegna cinematografica Immagini dal sud del mondo

“Sei film per parlare di identità e diversità culturale”

di Maurizia Marcoaldi

Condividi la notizia:

Viterbo - Presentazione della 25esima edizione di Immagini dal sud del mondo

Viterbo – Presentazione della 25esima edizione di Immagini dal sud del mondo

Letizia Lucangeli

Letizia Lucangeli

Marco Trulli

Marco Trulli

Sandra Gasparri

Sandra Gasparri

Alessandra Capo

Alessandra Capo

Viterbo – “Sei film per parlare di identità e diversità culturale”. Così Letizia Lucangeli, direttrice artistica di Immagini dal Sud del Mondo, ha presentato questa mattina la 25esima edizione della rassegna cinematografica Immagini dal sud del mondo dal titolo Universi diversi, promossa dall’associazione universitaria per la cooperazione e lo sviluppo onlus. 

Tema di questa edizione è l’identità e a parlare del programma è stata Letizia Lucangeli. “Il programma – ha chiarito la direttrice artistica di Immagini dal Sud del Mondo – si sviluppa con sei proiezioni, tutte che parlano di identità. Il tema verrà declinato sotto tantissimi aspetti. Ad aprire questa edizione sarà ‘Burning’, la pellicola meno politica ma molto densa da un punto di vista sociale. Poi verrà affrontato il tema della condizione femminile in Brasile con ‘La vita invisibile di Euridice Gusmao’. Terzo film in programma è ‘Antropocene’ che affronta la tematica ambientale. A seguire ci sarà ‘At the Matinée’ che descrive la realtà delle sottoculture e di come si possa costruire un’identità. Penultimo appunto con ‘Border- creature di confine’ che si sofferma sulla percezione delle identità e delle diversità. La conclusione poi con ‘Che fare quando il mondo è in fiamme?’ dove c’è il racconto delle comunità afroamericane e della diversità che nasce dalla povertà”. 

La rassegna parte giovedì 24 ottobre, con la prima proiezione al cinema Lux alle 21, e si conclude il 12 dicembre sempre al cinema Lux. 

Per la 25esima edizione saranno presenti anche due ospiti. “Ospite della serata di apertura sarà Fabio Mancini – ha aggiunto Letizia Lucangeli -, autore e conduttore di Doc 3, programma dove si propone il meglio del cinema internazionale. E poi il 29 novembre avremo Giangiacomo De Stefano, proprio in occasione della proiezione di ‘At The Matinée’ di cui è il regista”. 

I saluti istituzionali sono stati affidati all’assessore Marco De Carolis. A seguire l’intervento di Marco Trulli, presidente Arci Viterbo e Arci Lazio. “Questa rassegna è un appuntamento – ha spiegato Trulli – che la famiglia Arci ha sempre il piacere di rinnovare. E’ una rassegna che fa fatica a penetrare nei territori più periferici proprio per il tema della diversità che si propone di portare avanti. Per noi invece è molto importante questo tema ed è fondamentale farlo conoscere. Mi sembra anche importante che il comune sostenga questo progetto, cercando di creare una comunità intorno a tematiche complesse e profonde”.

In sala anche Sandra Gasparri, segretaria Aucs onlus. “L’associazione Aucs – ha spiegato Gasparri – si occupa di cooperazione e sviluppo nei paesi a sud del mondo. Nell’arco degli anni l’associazione si è occupata di tante attività e crediamo che questa rassegna svolga un ruolo importante per far conoscere le identità di altri paesi attraverso il linguaggio cinematografico”.

In conferenza stampa è stato presentato anche un nuovo progetto, dedicato ai ragazzi, ‘Identikid: la diversità al cinema’. L’iniziativa nasce in partenariato con Arci solidarietà Viterbo onlus. “E’ una rassegna cinematografica – ha detto Alessandra Capo, direttrice Arci solidarietà Viterbo – rivolta agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Viterbo e provincia. L’obiettivo è quello di stimolare i ragazzi a fare digressioni su vari aspetti dell’identità. Sono previsti anche dei laboratori che anticiperanno la proiezione dei film. L’identità verrà affrontata sotto due aspetti, quello di identità sessuale e quello legato alle scelte individuali di vita”.

Tra le scuole che hanno aderito c’è la Fantappiè, la Tecchi, il Paolo Savi e il liceo Santa Rosa.


24 ottobre “Burning” al Cinema Lux alle 21

31 ottobre “La vita invisibile di Euridice Gusmao” al Cinema Lux alle 21

21 novembre “Antropocene” a cura di Aucs- studenti università studi della Tuscia

29 novembre “At the Matinée” Circolo Arci alle 21

5 dicembre Border- creature di confine” al Cinema Lux alle 21

12 dicembre “Chefare quando il mondo è in fiamme” al Cinema Lux alle 21

 

 


Condividi la notizia:
23 ottobre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR