--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Giacomo Barelli (Forza Civica) stronca senza appello l'ordinanza antibivacco firmata dal sindaco Arena

“Un provvedimento inutile, illegittimo e pure dannoso”

Condividi la notizia:

Giacomo Barelli

Giacomo Barelli

Viterbo – (g.f.) – “L’ordinanza antibivacco del sindaco Arena è inutile, illegittima e pure dannosa”. Il primo cittadino l’ha appena firmata e Giacomo Barelli (Forza Civica) la stronca senza appello.

Prevede multe fino a 500 euro per chi si sdraia, mangia o beve in luoghi pubblici, monumenti, scalinate, marciapiedi. In vigore fino al 6 gennaio, è valida per tutto il centro storico

“Oltre che inutile è anche illegittima – osserva Barelli – nonché fonte di numerosi problemi per i commercianti del centro storico”.

Il perché il consigliere d’opposizione lo spiega in breve: “È nota da tempo la giurisprudenza amministrativa sul punto – spiega Barelli – la carenza di potere del sindaco di emanare ordinanze finalizzate a ovviare alle situazioni di scadimento della qualità urbana con la conseguenza che le sanzioni comminate perdono efficacia

Le ordinanze utilizzate dall’amministrazione possono essere usate solo quando c’è la necessità d’intervenire urgentemente con misure eccezionali e imprevedibili di carattere provvisorio, non fronteggiabili con gli ordinari mezzi previsti dall’ordinamento giuridico”.

Ovvero, per l’ordinaria amministrazione ci sono mezzi ordinari. Non serve nulla di straordinario.

“E’ evidente inoltre, ma non ad Arena – continua Barelli – che non si possono adottare ordinanze per colpire soggetti in stato di bisogno e di totale indigenza.

Soggetti che invece di essere tutelati con politiche di prevenzione e tutela dei soggetti deboli, rischiano d’essere ulteriormente sanzionati, in ragione della povertà che li costringe a sostare per strada”.


Articoli: Multe fino a 500 euro a chi mangia, si sdraia o dorme sul suolo pubblico – Decoro e contrasto al degrado urbano, firmata l’ordinanza


Condividi la notizia:
19 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR