Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Taranto - La decisione dopo l'eliminazione dello scudo penale - Salvini (Lega) chiede a Conte di riferire

Ex Ilva: ArcelorMittal rescinde il contratto, per i sindacati: “Una bomba sociale”

Condividi la notizia:

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

Taranto – Ex Ilva, ArcelorMittal rescinde il contratto. Una bomba sociale per la Fin – Cisl. La decisione di abbandonare lo stabilimento, per l’eliminazione dello scudo penale deciso dal governo.

La comunicazione è arrivata ai commissari straordinari. Salta l’accordo e agli stessi commissari è chiesto di assumersi la responsabilità di attività e Ilva, oltre che dei dipendenti entro trenta giorni dalla ricezione della comunicazione. 

“L’eliminazione della protezione legale dal 3 novembre – si legge nella nota dell’azienda – necessaria alla società per attuare il suo piano ambientale senza il rischio di responsabilità penale, giustifica la comunicazione di recesso”. E non solo.

“I provvedimenti emessi dal tribunale penale di Taranto obbligano i commissari straordinari di Ilva a completare prescrizioni entro il 13 dicembre 2019, pena lo spegnimento dell’altoforno numero 2, il che renderebbe impossibile attuare il piano industriale ed eseguire il contratto”. 

Lavoratori e impianti ex Ilva torneranno all’amministrazione straordinaria. “Un capolavoro d’incompetenza e pavidità politica – tuonano dalla Fin Cisl – non disinnescare una bomba ambientale e unire una bomba sociale”. Mentre Matteo Salvini (Lega) chiede al premier Conte di riferire subito.


Condividi la notizia:
4 novembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR