Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Carabinieri - Fabrica di Roma - Ai domiciliari per lesioni aggravate - La donna e il figlio protetti in un'altra abitazione

Marito litiga con la moglie poi accoltella lo zio, arrestato

Condividi la notizia:

I carabinieri di Fabrica di Roma

I carabinieri di Fabrica di Roma

Fabrica di Roma – Marito litiga con la moglie poi accoltella lo zio, arrestato.

Durante la notte Fabrica di Roma, proprio nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è stata teatro dell’ennesima lite tra coniugi.

Secondo le ricostruzioni i due coniugi, entrambi di origini rumene, 40 anni lui e 35 lei, avrebbero iniziato a litigare furiosamente tanto da richiedere da parte della donna l’intervento di una zia per sedare la lite.

“Neanche lei però sarebbe riuscita a calmarli – prosegue la nota degli inquirenti – e la situazione è degenerata fino a che è intervenuto anche lo zio dei coniugi. Il marito, sempre più agitato, ha preso in mano un grosso coltello inseguendo lo zio fino in strada dove infine lo ha raggiunto e accoltellato all’addome”.

Sono intervenuti i carabinieri della stazione di Fabrica di Roma che hanno immobilizzato l’uomo e arrestato con l’accusa di lesioni aggravate. 

e sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

La compagna con il figlio sono stati portati in un’altra abitazione di parenti, mentre il 40enne si trova in casa ai domiciliari. Lo zio accoltellato è stato ricoverato in ospedale in osservazione a causa della grave ferita.


Condividi la notizia:
26 novembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR