Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sanità - Stefano Innocenzi (Fp Cgil) replica alla nota della Asl

“Non ci eravamo sbagliati, Castagnaro era in pensione da agosto e ha operato ad ottobre”

Condividi la notizia:

Antonio Castagnaro, primario di ortopedia e chirurgia della mano

Antonio Castagnaro, primario di ortopedia e chirurgia della mano

Montefiascone – Riceviamo e pubblichiamo – La Fp Cgil Medici di Viterbo, ringrazia la direzione aziendale della cortese e “spontanea” risposta, ma proprio per quel senso di responsabilità richiamato dalla stessa direzione e per quella sana ricerca della verità che è doverosa nei confronti dei cittadini, non ci possiamo esimere dal rilevare alcune “inesattezze”.

La delibera citata, relativa al piano formativo aziendale 2019, elenca al n.136 di 151 eventi di formazione, il corso suddetto che era previsto per il terzo trimestre di quest’anno e non quindi per il periodo da voi indicato.

All’interno della suddetta delibera non vi è traccia dell’indicazione che tra i docenti esterni ci fosse anche Castagnaro, che all’epoca della delibera era ancora in servizio come direttore Uoc e pertanto non poteva essere individuato come docente esterno, né tanto meno è stato esplicitato il programma formativo del corso stesso, quindi affermare che tale corso è stato condiviso con la parte sindacale e quindi con la Fp Cgil è per lo meno pretestuoso.

Ma andiamo per ordine proprio per non disorientare il cittadino.

Se si tratta di formazione sul campo (Fsc) ci aspettiamo che il suddetto sanitario, forte della sua esperienza, si sia dedicato esclusivamente a formare i nuovi medici dell’Ortopedia in interventi complessi e in tecniche innovative.

Ci duole rilevare però che dagli atti amministrativi relativi ai suddetti interventi risulta chiaramente che Castagnaro era invece presente in sala operatoria in qualità di secondo operatore chirurgo e non in qualità di formatore, quindi ha partecipato attivamente a tali procedure chirurgiche.

Sempre dai suddetti atti risulta che il primo operatore chirurgo fosse un sanitario che vanta oltre ad una ultra decennale esperienza nella chirurgia della mano, anche un incarico di alta specializzazione proprio in “microchirurgia della mano” da molti anni.

Quindi, ricapitolando, il presunto sanitario “da formare” è invece altamente specializzato nella microchirurgia della mano e la sua professionalità e le sue doti chirurgiche sono di altissima qualità.

Infine non ci risulta che tali interventi siano classificabili come alta complessità essendo interventi che da anni rappresentano la routine del Day Surgery di Montefiascone, pertanto ci rimane oscuro quale possa essere il fondamentale apporto formativo del dottor Castagnaro che ricordiamo è stato Direttore Uoc Ortopedia fino al 01/08/19, tre mesi fa.

Quindi, sempre per chiarezza nei confronti dei cittadini, Castagnaro, in pensione dal primo agosto 2019 ha operato ad ottobre in qualità di secondo operatore chirurgo presso il Day Surgery di Montefiascone, quindi non ci eravamo sbagliati.

Non abbiamo avuto risposta invece alla richiesta in merito alla possibilità che tale attività di docenza sia stata prestata a titolo gratuito o a titolo oneroso.

Infatti ai docenti esterni, come da regolamento aziendale, può essere corrisposto un’onorario che raggiunge anche i 100 euro lordi /ora.

Siamo certi che sia stata a titolo gratuito perché non vogliamo pensare che a tale sanitario, direttore UocOrtopedia dal gennaio 2010, venga corrisposto un onorario per una attività che solo tre mesi prima sarebbe rientrata nel suo ordinario ruolo istituzionale.
Sarebbe, giusto per essere chiari con i cittadini, come se un padre fornaio decidesse solo dopo la pensione di insegnare ai propri figli il suo mestiere dietro pagamento di un corrispettivo economico.

Ma su questo aspetto attendiamo ancora delucidazioni.

In conclusione la Fp Cgil medici è ben felice di poter tornare al sano e trasparente confronto sindacale nelle sedi istituzionali, in quanto da mesi non riceviamo risposta a nostre note su importanti criticità organizzative e su richieste di confronto sindacale su temi riguardanti i lavoratori della sanità.

La Fp CgilMedici, ottempera al suo ruolo di tutela dei lavoratori e dei cittadini con responsabilità, dedizione ed attenzione e non smetterà di farlo.

Stefano Innocenzi
Responsabile territoriale Fp Cgil Medici di Viterbo


 – Asl: “Solo un corso di formazione e non procedure chirurgiche di personale non dipendente”


Condividi la notizia:
2 novembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR