--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Pm: "Nessun elemento per dire che Luca fosse coinvolto o consapevole della compravendita di sostanza stupefacente"

Omicidio Sacchi, nello zaino di Anastasia c’erano 70mila euro

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Luca Sacchi

Luca Sacchi

Viterbo – Omicidio Sacchi, nello zaino di Anastasia c’erano 70mila euro.

Nuovi dettagli emergono sulla morte di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso con un colpo di pistola il 23 ottobre a Roma.

Da quanto si apprende, nello zaino che Anastasia Kylemnyk, la fidanzata della vittima, aveva con sé la sera del delitto c’erano 70mila euro, e non 2mila come detto nella prima fase delle indagini. I soldi sarebbero serviti all’acquisto di 15 chilogrammi di droga.

Questo è quanto è emerso nel corso della conferenza stampa svolta a piazzale Clodio alla presenza del procuratore Michele Prestipino e dell’aggiunto Nunzia D’Elia.

“Nessun elemento allo stato per dire che Luca Sacchi fosse coinvolto – ha affermato il procuratore di Roma Giuseppe Prestipino nel corso della conferenza stampa – partecipe o consapevole della compravendita di sostanza stupefacente”.

Questa mattina i carabinieri del comando provinciale di Roma hanno notificato cinque ordinanze di custodia cautelare.

Destinatari della misura della custodia cautelare in carcere, per concorso in omicidio pluriaggravato, rapina aggravata, detenzione illegale e porto in luogo pubblico di un’arma comune da sparo sono due ragazzi già reclusi, che erano stati fermati nei giorni successivi all’omicidio, poi un terzo giovane di 22 anni. Sarebbe ritenuto colui che ha procurato l’arma. 

In carcere è finito un 24enne. È accusato con la ragazza di Luca Sacchi, che ha l’obbligo di presentazione in caserma, di avere provato ad acquistare un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti dagli altri ragazzi indagati. 


Condividi la notizia:
29 novembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR