Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Orte - Savoia (Idee chiare) e Ciocchetti (Anima Orte): “Perché si facevano entrare i bambini se il cantiere era ancora aperto?"

Crollo nella scuola, le opposizioni chiedono il consiglio comunale straordinario

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Orte - Crolla il controsoffitto della palestra della scuola elementare

Orte – Crolla il controsoffitto della palestra della scuola elementare

Roberta Savoia, Idee chiare Orte

Roberta Savoia – Idee chiare Orte

Angelo Ciocchetti, Anima Orte

Angelo Ciocchetti – Anima Orte

Orte – Crollo del controsoffitto nella palestra della scuola elementare, le opposizioni congiunte chiedono il consiglio comunale straordinario.

I rappresentanti di Idee chiare, Roberta Savoia e Dino Primieri, e quelli di Anima Orte, Angelo Ciocchetti e Antonella Claudiani, hanno consegnato ieri sera la richiesta ufficiale della seduta straordinaria: “Vogliamo vederci chiaro” commentano.

All’ordine del giorno, naturalmente, un solo punto: “informativa sul crollo del controsoffitto della palestra della Don Pacifico Arcangeli”.

“L’amministrazione deve fornirci i documenti e chiarire cosa è successo – spiega Savoia -. È evidente che qualcosa non ha funzionato e il fatto che il Rup abbia dichiarato pubblicamente che il collaudo non c’è perché i lavori sono ancora in corso apre diversi interrogativi”.

“Secondo noi l’amministrazione ha sbagliato a prescindere – aggiunge l’esponente di Idee chiare -. Se è vero che i lavori alla scuola non erano terminati, perché le lezioni sono state fatte cominciare normalmente? Non si potevano trasferire i ragazzi a Orte Scalo, nell’attesa di finire i lavori? In passato era già stato fatto senza alcun problema”.

Sulla stessa linea il capogruppo di Anima Orte, Ciocchetti: “Quello che ha detto il responsabile comunale è grave, perché significherebbe che le garanzie sull’agibilità dell’immobile sono state date solo a voce” commenta.

“Non si riapre una scuola con un cantiere dentro – continua Ciocchetti – e se invece il collaudo ci fosse, secondo me l’errore sarebbe comunque imputabile all’amministrazione comunale, perché ha avuto troppa fretta di chiudere i lavori. Quando ci sono in ballo i bambini non si può scherzare, in Italia i casi di cronaca nera legati all’edilizia scolastica scadente sono fin troppi. Sarebbe stato meglio tenere chiusa più a lungo la palestra e fare un lavoro di qualità”.

Il capogruppo della lista di area Pd garantisce che “il consiglio comunale non sarà un processo”, ma promette: “Chiederemo di capire fino in fondo come sono andate le cose. A livello politico, e anche come genitore, condanno fermamente la leggerezza con cui ha agito la maggioranza. Mi chiedo come sia possibile che i lavori su un edificio producano danni anziché migliorie”.

Alessandro Castellani


Articoli: Crollo del controsoffitto, palestra sotto sequestro – Idee Chiare: “Sono state messe in atto tutte le misure a tutela dei bambini?” – Crolla il controsoffitto della palestra della scuola elementare, 16 bambini portati in salvo


Condividi la notizia:
8 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR