--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Elezioni provinciali - FdI presenta la lista Tuscia Tricolore e Grancini fuga ogni dubbio su possibili intese: "Mai inciuci col centrosinistra"

“Mai con Nocchi, mai con il Pd e mai con Panunzi”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Fini, Ceccarelli, Giampieri, e Bianchini

Fini, Ceccarelli, Giampieri, e Bianchini

Gianluca Grancini

Gianluca Grancini

Massimo Giampieri e Paolo Bianchini

Massimo Giampieri e Paolo Bianchini

Alessandro Pontuale

Alessandro Pontuale

 

Tuscia tricolore

Tuscia tricolore

Viterbo – (g.f.) – “Mai con il presidente Pietro Nocchi, mai con il Pd e mai con Panunzi”. Gianluca Grancini è consigliere provinciale uscente e candidato alle elezioni in programma per il 15 dicembre con la lista “Tuscia Tricolore”, ispirata da Fratelli d’Italia.

Lista separata rispetto al resto del centrodestra che si presenta unito. A qualcuno è venuto il dubbio che magari, dal 16 FdI potesse sostenere Nocchi che col centrosinistra è facile prevedere che si trovi in minoranza. La legge prevede elezioni separate per presidente e consiglio provinciale.

Grancini fuga ogni dubbio e attacca. “Vuole approvare il bilancio 2020-2023 a cinque giorni dal voto. Assurdo. Abbiamo già scritto a prefetto e segretario generale.

Oltretutto, abbiamo ricevuto il materiale solo il 29 novembre, quando i tempi sono più lunghi. Un ultimo atto vergognoso per una provincia che non ha fatto nulla, solo conferito tanti incarichi, a cominciare dal presidente ombra”.

Si va al voto, chiamati ai seggi sono gli amministratori della Tuscia, non i semplici cittadini. “Sono strane elezioni – dice Massimo Giampieri, responsabile provinciale FdI – e noi abbiamo deciso di correre da soli, scelta maturata confrontandoci con il territorio.

Una lista autonoma, ma il giorno dopo del voto siamo tutti uniti con il centrodestra, i voti si sommano automaticamente con i loro”. FdI, con Tuscia Tricolore punta a eleggere tre consiglieri provinciali e promette battaglia, chiedendo le dimissioni di Nocchi. Ancora una volta.

“Se vuole andare avanti – avverte Grancini – troverà un muro”.

Il presidente, col nuovo assetto delle province può proseguire pure se ha un consiglio di colore politico opposto. “A forza di decreti – spiega Paolo Bianchini, capogruppo in consiglio comunale a Viterbo – ma con un consiglio che gli si oppone e sindaci contro che non avallano le sue scelta, sarà difficile.

Una cosa è certa, noi non faremo la stampella a Nocchi. Mi fa sorridere solo il pensiero. Come se Giorgia Meloni lo facesse con Conte. Noi da sempre siamo contro gli inciuci”.

Tra i candidati, Alessandro Pontuale torna sull’emergenza animali selvatici e propone che la caccia al cinghiale rimanga aperta tutto l’anno.


Tuscia Tricolore – La lista
Elezioni provinciali - Tuscia TricoloreGianluca Grancini Consigliere Viterbo
Cecilia Maria Paolucci Consigliere Castel Sant’Elia
Leopoldo Liberati Consigliere Tuscania
Alberico Boccolini Consigliere Monterosi
Roberto  Camilli  ConsigliereSoriano nel Cimino
Sandro  Leonardi Consigliere Montefiascone
Simona Fabi Consigliere  San Lorenzo Nuovo
Claudia Mercuri Consigliere Sutri
Alessandro Pontuale Consigliere Caprarola
Tatiana De Masi Consigliere Monterosi
Pietro Maria Ferri Consigliere Civitella D’Agliano
Simonetta  Coletta Consigliera comunale Civita Castellana 


La nota ufficiale di Fratelli d’Italia:
Si presenta così Tuscia Tricolore, la lista predisposta con una rosa di nomi in grado di raccogliere consensi anche oltre i confini partitici di Fratelli d’Italia – ha spiegato il coordinatore provinciale del partito Massimo Giampieri nella conferenza stampa ufficiale.

Abbiamo scelto di lavorare ad una lista che condivide la politica del centrodestra ed assume una posizione unitaria di condanna nei confronti dell’attuale giunta di centrosinistra al governo di Palazzo Gentili.

L’unica cosa che è migliorata con gli amministratori finora in Provincia è la spartizione delle poltrone ed una serie reiterata di decisioni scellerate, a cominciare dall’ultima: quella di approvare il bilancio a cinque giorni dalla scadenza del mandato.

Opzione che, ovviamente, contrasteremo con qualunque mezzo.
Il nostro obiettivo è portare in Consiglio tre eletti ed i numeri sono favorevoli a questa circostanza anche perché rappresenta tutto territorio provinciale.

La crescita di amministratori che si sono avvicinati a noi ci fa guardare con entusiasmo a un ottimo risultato di “Tuscia Tricolore”che ha in cantiere una serie di proposte costruttive per modificare il pessimo corso amministrativo della Provincia – ha aggiunto Gianluca Grancini – caratterizzato da scelte clientelari e personalismi che hanno contraddistinto tutta la legislatura e al quale Fratelli d’Italia ha deciso, finalmente, di dire basta!”.

Questa la lista dei candidati di Tuscia Tricolore.
Gianluca Grancini (Viterbo), Cecilia Paolucci (consigliera di Castel Sant’Elia), Leopoldo Liberati (vicesindaco di Tuscania), Alberigo Boccolini (Monterosi), Roberto Camilli (vicesindaco di Soriano nel Cimino), Sandro Leonardi (Montefiascone), Simona Fabi (San Lorenzo nuovo), Claudia Mercuri (Sutri), Alessandro Pontuale (Caprarola), Tatiana De Masi (Monterosi), Pietro Maria Ferri (Civitella d’Agliano), Simonetta Coletta (Civita Castellana)

Fratelli d’Italia – Tuscia Tricolore


Condividi la notizia:
2 dicembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR