--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - La Lega chiede lumi sulle operazioni di aggiudicazione della gara di affidamento “Efficientamento energetico impianto di pubblica illuminazione"

“Perché sono state invitate solo 4 ditte e tutte non di Acquapendente?”

Condividi la notizia:

Acquapendente - Piazza del comune

Acquapendente – Piazza del comune

Acquapendente – Riceviamo e pubblichiamo – La commissione presieduta dall’ingegnere Francesco Paris il 29 novembre 2019 ha proceduto alle operazioni di aggiudicazione della gara di affidamento “Efficientamento energetico impianto di pubblica illuminazione dei centri urbani di Acquapendente, Torre Alfina e Trevinano: 1° stralcio per l’importo di 150mila euro con criterio di aggiudicazione al massimo ribasso o minor prezzo”.

Alla gara erano state invitate 4 ditte, tutte non di Acquapendente, e ha risposto una sola, il cui appalto è stato aggiudicato, con un ribasso dell’11,307%.
 
Ci sorgono spontanee alcune domande:

1) Perché sono state invitate solo 4 ditte e tutte non di Acquapendente?
2) Perché non si è provveduto a fare un primo stralcio di minore importo in modo da consentire la partecipazione di più ditte e, fra queste, alcune di Acquapendente?

3) Alcuni cittadini ci hanno informato che sul mezzo con cestello elevatore a cambiare le lampade hanno visto operai di una ditta di Acquapendente, è stata data in subappalto? Perché è stato subito affidato un subappalto (c’era questa autorizzazione)? prima del termine di 45 giorni dalla data del contratto?

4) Perché la ditta incaricata del subappalto utilizza gli automezzi di proprietà del comune?
5) Perché l’inizio dei lavori, ancorché in subappalto, è avvenuto prima della sottoscrizione del contratto (sotto riserva di legge?)

Non vogliamo essere più realisti del re ma ci impegneremo sempre al massimo a difesa delle imprese di Acquapendente, ovviamente nel rispetto della legge.

Questo ci sembra l’unico modo per risollevare la nostra situazione economica che è ormai ridotta al lumicino.

Coordinamento Lega Acquapendente


Condividi la notizia:
16 gennaio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR