--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Baseball - Serie A2 - I gialloverdi se la vedranno con Jolly Rogers Grosseto, Paternò, Nettuno 1945 e Lancers di Lastra a Signa

WiPlanet nel girone D, il campionato parte il 5 aprile

Condividi la notizia:

Sport - Baseball - Montefiascone - La squadra

Sport – Baseball – Montefiascone – La squadra

Montefiascone – Mentre la dirigenza del WiPlanet Montefiascone sta operando per completare la rosa della squadra, la Federbaseball ha pubblicato il calendario della serie A2: la regular season inizierà il 5 aprile per terminare il 26 luglio, mentre alla fine di agosto partiranno i playoff per la promozione di due squadre in A1 e i playout per la retrocessione in B, che si protrarranno per tutto il mese di settembre.

Va comunque detto che sono possibili modifiche al calendario concordate tra le squadre, ed è quindi opportuno aspettare qualche giorno per vedere la sequenza delle partite.

Sono invece definitive le composizioni dei gironi, che sono quattro (tre da cinque e uno da sei squadre), con partite di andata e ritorno e intergirone. Il WiPlanet Montefiascone è inserito nel girone D, a cinque squadre, insieme a Jolly Rogers Grosseto, Paternò, Nettuno 1945 e Lancers di Lastra a Signa.

La classifica di ogni singolo girone definirà le squadre che parteciperanno alla post season, tenendo conto anche dei risultati dell’intergirone, che per i falisci prevede partite di sola andata con il girone C, composto da Fiorentina, due squadre di Bologna, Longbridge e Athletics, l’Oltretorrente di Parma e il Sala Baganza.

In tutto quindi il WiPlanet disputerà nella regular season 26 partite, che si giocheranno il sabato alle 15,30 e alle 20,30 sui campi illuminati (Grosseto e Firenze), la domenica alle 11 e 15,30 su quelli non illuminati, con la possibilità, per le trasferte particolarmente lunghe, di giocare il sabato pomeriggio e la domenica mattina.

Fra gli avversari dei gialloverdi il pronostico vede il Nettuno 1945 nettamente favorito per la vittoria nel girone. La società, che è la più antica della cittadina, ha attraversato una crisi economica negli scorsi anni, ma nel 2020, grazie alla presenza di sponsor anche internazionali, ha chiesto addirittura il ripescaggio in serie A1, ripartendo comunque dal campionato cadetto con una ferma intenzione di conquistare uno dei due posti in palio per la massima serie nel prossimo anno. La rosa dei giocatori, quasi tutti partecipanti alla serie A1 2019, sotto la guida di Mario trinci, vede la presenza di numerosi nazionali, sia giovani che esperti, tanto che il ds Leo Mazzanti è convinto che in A1 avrebbero lottato per lo scudetto.

I Lancers di Lastra a Signa sono stati gli avversari dei falisci nella finale per la promozione, dimostrandosi più costanti, ma non più preparati dei nostri, che nelle ultime partite hanno sofferto per gli infortuni dei lanciatori e per il grande dispiego di energie necessarie per battere il forte Junior Rimini. Hanno già annunciato l’acquisto dei due venezuelani ex Salerno, il lanciatore mancino Ricardo Gonzales e l’utility Vicente Colasante.

Poche sono le notizie sul Paternò. Due anni fa rinunciarono alla serie A2 per problemi economici, ripartendo nel 2019 dalla serie C e conquistando la promozione in B sul campo, ai danni di squadre preparate come il Nettuno e . Hanno forti legami con la comunità italo-venezuelana, e non è difficile prevedere che attingeranno abbondantemente a giocatori di livello.

Il Jolly Roger Grosseto è l’unica squadra del girone a provenire dalla serie A2 del 2019, nella quale si è classificata al terzo posto. Molti pensavano che richiedessero il ripescaggio in A1, approfittando dell’ampliamento della categoria, ma questo non è avvenuto, sia per motivi tecnici che economici. Ancora è presto per prevedere la consistenza della loro rosa, che lo scorso anno era formata per lo più da giocatori esperti, dei quali qualcuno potrebbe appendere il guantone al chiodo. Il cambio dell’allenatore, da Cappuccini all’italo-venezuelano Jairo Ramos Gizzi, fa prevedere una scossa all’ambiente e l’aspirazione ad entrare nei playoff per la promozione.


Condividi la notizia:
24 gennaio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR