--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - L'ordinanza emanata nel pomeriggio dal comune del Lodigiano dove risiede il "paziente zero"

Codogno, chiuse scuole e locali pubblici per l’emergenza coronavirus

Condividi la notizia:

L'ospedale di Codogno

L’ospedale di Codogno

Codogno – Il comune di Codogno ha emanato tre ordinanze “provvisorie e precauzionali” per la chiusura di scuole, uffici comunali, bar, ristoranti e locali pubblici in generale per l’emergenza sanitaria dovuta ai sei contagi da coronavirus registrati in provincia di Lodi.

Proprio a Codogno risiede il “paziente zero”, il 38enne attualmente ricoverato in gravi condizioni che avrebbe trasmesso il coronavirus ad altre cinque persone, tra cui sua moglie.

Poche ore prima della pubblicazione dell’ordinanza del comune di Codogno, l’assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera, aveva chiesto a scopo precauzionale agli abitanti di Codogno, Castiglione d’Adda e Castelpusterlengo di non uscire di casa. Le persone che riscontrano sintomi sospetti sono state invitate a non recarsi spontaneamente in pronto soccorso, ma ad allertare il numero d’emergenza 112 e ricevere le indicazioni impartite.


Condividi la notizia:
21 febbraio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR