Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Pallavolo - Serie A3 - Nel match a porte chiuse giocato al PalaMalè il Tuscania impiega un'ora e mezza per sbrigare la pratica e confermare il secondo posto in classifica

Maury’s Com Cavi, tre punti d’oro contro il Palmi

Condividi la notizia:

Sport - Pallavolo - Tuscania - Il match contro il Palmi

Sport – Pallavolo – Tuscania – Il match contro il Palmi

Maury’s Com Cavi Tuscania – Golem Palmi 3-1 (25-18/25-17/21-25/28-26).

TUSCANIA: Leoni 1, Rossatti 18, Ceccobello 6, Polluaar 17, De Paola 16, Ferraro 12, Ranalli (L), Buzzelli, Pace (L), Tognoni, Ceccoli, Campana, Ragoni.
Allenatore: Tofoli.
Assistente: Barbanti.

PALMI: Parisi, Carbone 8, Remo 1, Laganà 25, Vinti 17, Listratov 7, De Santis (L), Calitri (L), Bellucci, Castrogiovanni 4, Limberger Neto, Amato 1.
Allenatore: Polimeni.
Assistente: Giglietta.

Note: durata set 22′, 26′, 23′ e 27′.

Mvp dell’incontro: Giacomo Leoni.


Nell’ambiente davvero surreale di un PalaMalè con gli spalti completamente vuoti la Maury’s Com Cavi Tuscania impiega poco più di un’ora e mezza per sbrigare, non senza fatica, la pratica Golem Palmie confermarsi al secondo posto del girone blu della serie A3 Credem Banca.

Conquista i tre punti anche la capolista Grottazzolina che si impone 0-3 sul campo del Sabaudia. Vittoria piena anche per Menghi Macerata 3-0 in casa con Leverano, mentre è costretta al tie-break Roma Volley ospite di Alessano. La parte alta della classifica vede ora la Videx prima a punteggio pieno (51 punti), davanti al Tuscania (36), seguita da Macerata 33 e Roma Volley 30. Queste ultime due, assieme alla capolista, cono una partita in meno.

Prima dell’inizio del match il medico sociale della Maury’s Com Cavi, dottor Domenico Potestio, ha effettuato lo screening a tutti presenti, spiegando anche i comportamenti da seguire.

Un match, quello con Palmi, dai due volti. Nei primi due parziali è il Tuscania a dettare i ritmi e ad aggiudicarsi abbastanza agevolmente i set (25-18 e 25-16). L’andamento dell’incontro cambia improvvisamente nel terzo parziale con Rossatti e compagni che faticano a contenere il solito Laganà e il centrale russo Listratov tanto che Palmi si riporta in partita (21-25).

Quarto parziale con i calabresi che di nuovo in avanti portandosi addirittura sul 15-20. Quando ormai si pensa ai vantaggi, il Tuscania torna a giocare come sa e, prima pareggia i punti, e poi si aggiudica set e incontro 28-26.

 

 


Condividi la notizia:
9 marzo, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR