--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coronavirus - Il camorrista, messo ai domiciliari lo scorso 23 aprile, potrebbe essere trasferito nel reparto di Medicina protetta - Malattie infettive

Boss scarcerati, per Pasquale Zagaria un posto a Belcolle

Condividi la notizia:

Pasquale Zagaria

Pasquale Zagaria

Viterbo – Boss scarcerati per il Coronavirus, per Pasquale Zagaria un posto all’ospedale di Belcolle.

Gli arresti domiciliari per il camorrista, scarcerato il 23 aprile dal tribunale di sorveglianza di Sassari per “gravi motivi di salute”, saranno rivalutati dagli stessi giudici il 22 maggio.

L’udienza è stata fissata subito dopo l’entrata in vigore del decreto legge che impone il riesame, entro 15 giorni, dei provvedimenti presi “per motivi connessi all’emergenza sanitaria da Covid-19”.

Nel frattempo il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria si sarebbe però mosso. Per Zagaria, boss della camorra casalese, sarebbe già pronto un posto nel reparto di Medicina protetta – Malattie infettive dell’ospedale Belcolle di Viterbo.


Condividi la notizia:
13 maggio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR