Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bassano in Teverina - Il sindaco si dice assolutamente tranquillo e disponibile nei confronti delle fiamme gialle

Finanza in comune, Romoli: “Caccia alle streghe della minoranza”

di Francesca Buzzi
Condividi la notizia:

Alessandro Romoli

Alessandro Romoli

Bassano in Teverina – La guardia di finanza fa visita al comune di Bassano in Teverina per prendere visione di alcuni documenti. “Si tratta di atti, guarda caso – commenta il sindaco Alessandro Romoli -, che riguardano delle vicende che la minoranza ci ha contestato più volte nel corso dell’ultimo anno”. 

Le fiamme gialle hanno fatto accesso agli uffici del palazzo comunale lunedì e hanno chiesto i faldoni al personale amministrativo. “I dipendenti con molta professionalità e chiarezza hanno messo tutto a disposizione della finanza – spiega Romoli -. Anzi, l’episodio ha dato occasione di dimostrare ancora una volta quanto il loro lavoro quotidiano sia ordinato e preciso”.

Ma cosa cercavano esattamente i finanzieri? E perché? “Non voglio entrare nello specifico – prosegue il sindaco di Bassano in Teverina – anche per non mettere in difficoltà il procedimento in corso delle forze dell’ordine. Ma è fin troppo chiaro che il materiale richiesto riguarda documenti e atti amministrativi che si riferiscono a una serie di procedure che l’attuale minoranza ci contesta da mesi. Probabilmente, però, visto che non hanno argomenti da portare avanti col dibattito politico, preferiscono buttarsi sulla ‘caccia alle streghe'”.

Il primo cittadino assicura di non avere nulla da temere. Né lui, né i suoi colleghi di maggioranza. E tantomeno il personale della macchina amministrativa. “Mi sento di poter dire che garantisco a pieno non solo per me stesso – sottolinea Romoli – ma anche per la giunta, i miei consiglieri e i dipendenti. Questi ultimi più che mai sono il motore del Comune ed agiscono con totale trasparenza e professionalità”.

Romoli è sicuro che ogni procedura è sempre stata svolta nell’interesse dei cittadini. “Altrimenti – aggiunge – non vedo per quale motivo alle ultime elezioni siamo stati riconfermati alla guida del paese con il 91% dei consensi”.

Infine il sindaco si toglie qualche sassolino dalla scarpa. “Quello che più mi dispiace e mi sconcerta – conclude – è che tra coloro che adesso ci attaccano con questi ‘mezzucci’ dalle fila dell’opposizione, c’è gente che è stato per dieci anni in maggioranza con noi nei precedenti mandati…”.

Francesca Buzzi 


Condividi la notizia:
3 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR