Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Viterbo - Martedì prossimo la prima riunione al palazzo del governo in piazza del comune

Il prefetto Giovanni Bruno: “Un tavolo tecnico contro le infiltrazioni mafiose sul territorio”

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:

Viterbo - Il prefetto Giovanni Bruno

Viterbo – Il prefetto Giovanni Bruno

Viterbo - Il 206esimo annuale di fondazione dell’Arma dei carabinieri

Viterbo – Il 206esimo annuale di fondazione dell’Arma dei carabinieri

Il prefetto Giovanni Bruno e il comandante provinciale dei carabinieri Andrea Antonazzo

Il prefetto Giovanni Bruno e il comandante provinciale dei carabinieri Andrea Antonazzo

Viterbo – Infiltrazioni mafiose, la prefettura di Viterbo si muove subito dando vita a un tavolo tecnico per dare anche immediatamente seguito alle indicazioni del ministero dell’interno che invitano le istituzioni a tenere alta la guardia, soprattutto nelle fasi successive all’emergenza Covid e alle conseguenze economiche che determinerà sui territori.

“Martedì 9 giugno alle 0re 11 – ha detto il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno – terremo una riunione sulle possibili infiltrazioni criminali nella Tuscia in merito alle attività commerciali ed aziendali in generali. L’obiettivo è l’istituzione di un tavolo tecnico”.

L’occasione per dare la notizia è stata la conferenza stampa per 206esimo annuale di fondazione dell’Arma svoltasi ieri mattina presso il comando provinciale dei carabinieri a Viterbo, quartiere Riello. Assieme al prefetto, il comandante provinciale Andrea Antonazzo.

“Alla riunione di martedì – ha poi concluso Giovanni Bruno -, che si terrà in prefettura, parteciperanno le forze dell’ordine, le associazioni di categoria, il tribunale e la procura di Viterbo”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
6 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR