Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il giornale di mezzanotte - Viterbo - Arduino Troili non è più consigliere comunale ma continua a interessarsi ai problemi di Bagnaia, che aumentano piuttosto che calare

“Villa Lante è ancora chiusa e l’orologio della torre fermo da 6 mesi”

Condividi la notizia:

Arduino Troili

Arduino Troili

Viterbo – (g.f.) – “Villa Lante è ancora chiusa e l’orologio della torre fermo da 6 mesi”. Arduino Troili non è più consigliere comunale.

Cinque anni con l’amministrazione Michelini gli sono bastati, ma non ha smesso di continuare a interessarsi di Bagnaia. Dove il tempo si è fermato. Come l’orologio sulla torre. “Gli alberi in piazza stanno nascondendo la torre – ricorda Troili – dove l’orologio è fermo da sei mesi”.

Meno male che è coperto, verrebbe da dire e magra consolazione: sei mesi non sono gli anni che segnano un altro orologio, quello di Porta Fiorentina. Lì sono le 2,40 da una vita.

Ma soprattutto, a stupire Troili sono i cancelli ancora serrati di Villa Lante. Le restrizioni per il Coronavirus si stanno allentando, ma non da quelle parti. “Villa Lante è ancora chiusa”. Chissà per quanto? Si spera poco.

Per villa e parco, già due anni fa l’ex consigliere comunale aveva lanciato diverse proposte. “Villa Lante era una zona di caccia per cardinali, perché non prevedere nel bosco, dietro il Conservone, animali compatibili e non invasivi? Potrebbe essere un’ulteriore attrazione turistica. Già accade per altre ville storiche al Lago Maggiore”.

Quindi un percorso della salute e poi: “Mettere a reddito il casino di caccia, abbandonato da tempo o far ripartire i giochi d’acqua fra le due palazzine del Quadrato”.

Prima ancora d’arrivare alla storica attrazione, idee per rendere più accogliente Bagnaia: “Via Barozzi boulevard, eliminare il parcheggio di piazza XX Settembre, sostenere l’apertura di negozi specializzati sempre in via Barozzi, un biglietto unico, oltre che per Villa Lante, pure per Palazzo Gallo Della Loggia del duca Lante e della torre, una volta accessibile”.

Troili avrebbe visto bene una cooperativa sociale a supporto del polo museale: “Riservata a a giovani e portatori d’handicap”. Idee di buonsenso, solo alcune. Comunque da valutare. Invece Villa Lante è pure ancora chiusa.


Condividi la notizia:
1 giugno, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR