Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Un'opera di street art in via San Pietro - Il porporato era stato condannato a 6 anni di carcere per pedofilia - Ad aprile l'alta corte australiana lo ha prosciolto da tutte le accuse

Il cardinal Pell in un’edicola del monastero della Visitazione…

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:

Viterbo – Street art nella città dei papi. In un’edicola del monastero della Visitazione in via San Pietro, di fronte a via San Pellegrino. 

“Riportiamo indicazione relativa ad opera di street art – spiega un comunicato inviato in redazione da un gruppo che si fa chiamare Streetart.italia staff – realizzata su edicola di una chiesa nel centro storico di Viterbo. L’opera riproduce la controversa figura del cardinale ultra conservatore Pell, recentemente al centro di uno scandalo sulla pedofilia”.


Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro

Viterbo – Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro


Il cardinale George Pell ad aprile ha vinto il ricorso presso l’alta corte australiana che ha deciso il suo proscioglimento. Pell stava infatti scontando una condanna a 6 anni per pedofilia nel carcere di massima sicurezza di Barwon in Australia.


Viterbo - Il monastero della visitazione

Viterbo – Il monastero della Visitazione


Nel dicembre del 2018 una sentenza del tribunale australiano ha riconosciuto il cardinale colpevole di molestie sessuali nei confronti di alcuni chierichetti nella cattedrale di Melbourne 20 anni fa. Sentenza confermata nel 2019 dalla corte di Vittoria. 


Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro

Viterbo – Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro


All’inizio di aprile sette giudici della più alta corte del paese hanno invece votato all’unanimità per il proscioglimento di Pell perché la corte di Vittoria ha “omesso di considerare se esistesse una possibilità ragionevole che il reato non fosse stato commesso”, anteponendo pertanto il principio fondamentale del “ragionevole dubbio”, di cui gode l’accusato. Pell si è sempre dichiarato innocente. 


Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro - La firma dell'autore

Viterbo – Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro – La firma dell’autore


L’intervento in via San Pietro riporta la firma di Noone, “uno street artist – spiega la nota di Streetart.italia staff – finora attivo solo nel sud-est asiatico e in Sud America. Non si conoscono sui lavori in Italia o in Europa”. L’opera raffigura Pell e attorno le figure di sette bambini che giocano.


Il cardinale George Pell a Viterbo

Il cardinale George Pell a Viterbo


Facendo una breve ricerca on line non risultano informazioni riguardanti sia Noone sia il gruppo Streetart.italia staff.


Il cardinale Pell effigiato nel monastero della Visitazione in via San Pietro

Viterbo – I bambini effigiati nel monastero della Visitazione in via San Pietro


“La seguente notizia – conclude Streetart.italia staff – ci è stata suggerita da fonte anonima, le informazioni riportate sono le uniche di cui disponiamo”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
21 luglio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR