Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'incontro di presentazione della legge, in via telematica, si svolgerà oggi, giovedì 23 luglio alle 17

“Sfruttamento lavorativo e caporalato nella Tuscia”

Condividi la notizia:

Braccianti agricoli - Immagine di repertorio

Braccianti agricoli – Immagine di repertorio

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – L’emergenza Covid ha costretto al rinvio l’incontro che si sarebbe dovuto tenere a marzo per la presentazione della legge regionale contro il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura.

Ora, a distanza di quattro mesi, la Rete antitratta Tuscia (a cui aderiscono Arci, Flai Cgil, Uila Uil, Usb casa ciritti sociali Tuscia, Caritas Viterbo, associazione Kyanos, L’altro circolo, San Frontiere  e Rete studenti medi) propone un incontro on line con l’assessore Di Berardino, la consigliera Marta Bonafoni e il direttore dell’ispettorato del lavoro di Viterbo Elga Gente Magnani, per giovedì 23 luglio alle 17 su piattaforma gotomeeting.

Si tratta di un incontro su temi molto concreti con l’obiettivo di declinare gli impegni della nuova legge regionale nel territorio dell’alto Lazio al fine di contrastare efficacemente e in forma coordinata tra pubblico e privato, il fenomeno del grave sfruttamento lavorativo.

Dalle risultanze e dagli impegni di questo incontro gli organizzatori intendono promuovere un convegno pubblico nella seconda metà di settembre al fine di coinvolgere tutti i livelli istituzionali e le forze sociali e politiche impegnate sul tema.

Per partecipare all’incontro online scrivere a giovagnoli@arci.it.

Rete antitratta Tuscia


Condividi la notizia:
23 luglio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR