Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e formazione della regione Lazio, ha inviato una lettera di ringraziamento ai presidi per il lavoro svolto in vista della riapertura delle scuole

“Conosco il vostro impegno, avete adeguato gli spazi esistenti e ne avete cercati di nuovi…”

Condividi la notizia:

Claudio Di Berardino

Claudio Di Berardino

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – In occasione dell’apertura del nuovo anno scolastico, l’assessore al Lavoro, Formazione e Scuola Claudio Di Berardino ha inviato una lettera ai presidi per ringraziarli per il prezioso lavoro svolto in vista della riapertura e per sottolineare il loro ruolo fondamentale.

“Questo anno – scrive Di Berardino – come mai prima si annuncia pieno di incertezze, di problemi vecchi e di nuove difficoltà provocate dall’emergenza Covid, e sento il bisogno di rivolgere un ringraziamento, un saluto e un augurio a voi che state affrontando una sfida epocale per la nostra scuola e la nostra società”.

La chiusura improvvisa nello scorso mese di marzo – prosegue Di Berardino – ha obbligato la scuola a ripensare la propria metodologia, ma certo non ha fatto venire meno la sua missione educatrice. Non possiamo tacere i problemi tecnici, sociali e di altra natura che si sono verificati con la didattica a distanza, che non potrà e non dovrà mai sostituire la didattica in presenza”.

Nella lettera i ringraziamenti ai docenti e al personale scolastico. “Ciò che qui voglio sottolineare – continua Di Berardino – sono l’impegno e la dedizione che voi, con i docenti e tutto il personale scolastico, avete profuso per consentire alla scuola di continuare nei giorni drammatici del nostro paese in lockdown”.

Di Berardino ricorda che “le aule erano vuote, ma i bambini e i ragazzi piano piano si sono ritrovati nella loro aula virtuale e quello è diventato il momento in cui potevano formarsi, vedersi e scambiarsi paure e speranze”.

“Sono ben consapevole che il Covid è venuto a sovrapporsi ai vecchi problemi della scuola italiana – aggiunge – problemi mai del tutto risolti e che voi dirigenti vi trovate ad affrontare ogni giorno nel vostro lavoro. Ecco perché questo nuovo anno scolastico fa tanto parlare di sé. Ma sono fermamente convinto che la vostra dedizione per la scuola vi permetterà di superare anche questa prova così impervia”.

Poi, ancora rivolto ai docenti e al personale scolastico. “Conosco l’impegno con cui, in questi mesi estivi e di fronte all’emergenza – prosegue – avete adeguato gli spazi esistenti e ne avete cercati di nuovi per permettere la ripresa della didattica in presenza, in continuo contatto con le istituzioni del territorio e con gli enti preposti”.

“Nella consapevolezza delle diverse competenze e funzioni in capo alle amministrazioni, dal ministero dell’Istruzione, all’ufficio scolastico regionale, alla regione agli enti proprietari (comuni e provincie) fino alle singole autonomie scolastiche – conclude Di Berardino – ritengo che sia fondamentale che ognuno svolga fino in fondo il proprio ruolo con l’obiettivo condiviso di ridare centralità all’intero sistema scolastico. La regione Lazio continuerà a essere al vostro fianco per vincere le sfide che questo nuovo anno ci porrà. Noi saremo sempre a disposizione per contribuire a superare criticità che si presenteranno. Un caro saluto e tanti auguri di buon anno scolastico”.

Assessorato al Lavoro, Scuola e Formazione della regione Lazio


Condividi la notizia:
14 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR