Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Orte - L'annuncio in diretta in consiglio comunale: "Il rinvio dell'apertura delle scuole è la goccia che ha fatto traboccare il vaso"

L’assessora all’Istruzione Mariastella Fuselli si dimette

Condividi la notizia:

Mariastella Fuselli

Mariastella Fuselli

Orte – (a.c.) – L’assessora all’Istruzione e all’Ambiente Mariastella Fuselli ha annunciato le dimissioni durante la seduta del consiglio comunale urgente tenutasi questa sera a Orte.

Fuselli ha preso la parola e ha letto una lunga lettera con la quale ha giustificato la sua scelta di rimettere il mandato.

“La decisione del rinvio della riapertura delle scuole al 28 settembre, presa in maniera arbitraria dal sindaco, è stata la goccia che ha fatto traboccare un vaso stracolmo”, ha detto Fuselli.

“Le scuole erano pronte per essere riaperte – ha aggiunto l’ormai ex assessora – mancava solo quello che avremmo dovuto fare noi come comune”.

Fuselli, che già in passato aveva rinunciato alla carica di vicesindaco dopo una crisi interna alla maggioranza, ha lamentato anche un mancato coinvolgimento da parte dei colleghi della maggioranza, in particolare il sindaco Giuliani: “Molte volte – ha detto – sono stata tenuta all’oscuro di riunioni, decisioni e argomentazioni sulle mie stesse competenze, con un comportamento non giustificabile all’interno della casa comunale”. E ha chiuso la sua lettera rimarcando: “Quando mi è stata lasciata libertà di decisione e intervento, secondo ovviamente le linee condivise con la maggioranza, si sono potuti ottenere buoni risultati”.

Dura la risposta di Giuliani: “Prendo atto delle tue dimissioni – ha detto a Fuselli – ma questo modo di fare non mi sembra corretto. Da un lato dici che non ti è stato permesso di fare niente, dall’altro rivendichi i risultati del tuo operato. Non attribuire agli altri le responsabilità dei tuoi fallimenti”.


Condividi la notizia:
15 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR