Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sanità - Candidati 33 uomini e 21 donne - Nella rosa l'attuale dg Daniela Donetti (verso la riconferma), l'ex direttore sanitario Antonio Bray e la manager dello Spallanzani - La viterbese Tiziana Frittelli punta ancora al policlinico Tor Vergata

Asl di Viterbo, in 54 per il posto di direttore generale

di Raffaele Strocchia

Condividi la notizia:

Daniela Donetti

Daniela Donetti

Marta Branca

Marta Branca

Antonio Bray

Antonio Bray

Viterbo – Asl di Viterbo, in 54 per il posto di direttore generale. Tanti sono gli idonei, secondo la commissione di esperti che tra i membri vedeva Bernardo Giorgio Mattarella, figlio del presidente della Repubblica, per guidare l’azienda sanitaria della Tuscia.

La rosa va dall’attuale dg, Daniela Donetti, alla manager dello Spallanzani, Marta Branca, all’ex direttore sanitario della Asl di Viterbo, Antonio Bray.

Gli altri candidati sono: Marcello Giuseppe Acciaro, Angelo Aliquo, Simona Amato, Antonio Belcastro, Maurizio Bevilacqua, Egisto Bianconi, Giovanni Bladelli, Riccardo Brugnetta, Monica Calamai, Angela Caligiuri, Andrea Casciari, Silvia Cavalli, Giacomo Centini, Marina Cerimele, Giuseppe Ciarlo, Emanuele Ciotti, Pierpaola D’Alessandro, Massimo De Fino, Simona Dei, Marinella D’Innocenzo, Laura Figorilli, Oreste Florenzano, Alfonso Galbusera, Gilberto Gentili, Francesco Ghelardi, Pietro Grasso, Paola Longo, Loredana Luzzi, Mauro Maccari, Patrizia Magrini, Isabella Mastrobuono, Francesca Milito, Anna Maria Minicucci, Giuseppe Noto, Giuseppina Panizzoli, Riccardo Mario Paoli, Antonio Paone, Marco Passaretta, Germano Perito, Joseph Polimeni, Eugenio Porfido, Marco Ricci, Thomas Schael, Dario Seghezzi, Chiara Serpieri, Daniela Sgroi, Luca Filippo Maria Stucchi, Roberto Testa, Livio Tranchida, Elisabetta Rosa Tripodi e Francesco Nicola Zavattaro.

Tra i 54 (33 uomini e 21 donne) spiccano Egisto Bianconi, ex direttore generale dell’ospedale Sant’Andrea di Roma, Pietro Grasso, che nel curriculum vanta la direzione sanitaria del presidio Columbus del Gemelli, e Luca Filippo Maria Stucchi, direttore amministrativo dell’Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia.

Da questa lista il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, sceglierà il manager della Asl di Viterbo che poi verrà nominato con un decreto. Ma in molti scommettono in una riconferma di Daniela Donetti, direttrice generale dal 2013.

In totale sono sei le aziende sanitarie del Lazio che vanno al rinnovo. Oltre a quella di Viterbo, ci sono Roma 2 e Roma 3, Frosinone, Latina e Rieti. Ma anche i policlinici Umberto I e Tor Vergata. Donetti è in corsa pure per Roma 3, Latina e Rieti.

Otto posti per 65 candidati, tra cui compare anche la viterbese Tiziana Frittelli. Attualmente al vertice del policlinico Tor Vergata, punta alla riconferma ma è in lista pure per l’Umberto I e le Asl di Roma 2 e Roma 3.

Raffaele Strocchia


Condividi la notizia:
17 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR