Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il 24 e 25 febbraio in diretta Facebook

Presentazione del progetto Ceet – cultura, educazione, empowerment, territorio

Condividi la notizia:


Viterbo

Viterbo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Arci solidarietà Viterbo onlus e Arci Viterbo organizzano, il 24 e 25 febbraio, due giorni di presentazione in diretta Facebook del progetto Ceet (cultura, educazione, empowerment, territorio) che punta a qualificare e ampliare l’offerta educativa per l’infanzia e l’adolescenza.

Il 24 febbraio alle 17,30 verrà presentato il progetto Ceet con la partecipazione della dirigente scolastica dell’Ic Fantappiè Valeria Monacelli, degli assessori del comune di Viterbo, Elpidio Micci e Antonella Sberna, e dell’assessore alle Politiche sociali della regione Lazio Alessandra Troncarelli. Il 24 febbraio alle 12 Arci nazionale presenterà la carovana pedagogica e alle 17.30 si parlerà del libro di Vanessa Niri I bambini non perdonano.

Ceet, cultura, educazione, empowerment, territorio è un progetto sostenuto da “Con i bambini” nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, con cui i circoli Arci sul territorio nazionale e le altre organizzazioni con cui i circoli hanno costruito rapporti di collaborazione, vogliono ampliare l’offerta di iniziative per la promozione della cultura e la lotta alla povertà educativa. Le attività si sviluppano secondo due livelli, uno nazionale, con lo sviluppo di azioni e la costruzione di un metodo condiviso, e uno locale che, parallelamente, realizza le azioni sui territori.

I circoli coinvolti sono quelli che, negli ultimi dieci anni, sono stati in grado di rispondere ai bisogni delle famiglie, delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi, e sono, per questo, diventati dei centri importanti per l’azione educativa. La rete del progetto Ceet diffonderà le buone esperienze di contrasto alla povertà educativa e renderà visibile, in tutta Italia una piattaforma pedagogica integrata, sviluppata con un percorso di scambio e confronto di esperienze e storie costruito dal basso.

All’interno del progetto inizierà il proprio percorso una carovana pedagogica che ospiterà, in formato digitale, webinar di approfondimento, laboratori creativi aperti a classi e famiglie, monologhi teatrali, letture e incontri con gli autori, anche a partire dagli obiettivi di programma delle scuole. La piattaforma conterrò decine di proposte pensate per le diverse fasce d’età e suddivise per categorie diventando, in questo modo, uno strumento utile a rinforzare la proposta della DaD; tutte le attività saranno fruibili sui canali social dei promotori e dei partner.

La seconda azione nazionale prevede la raccolta di testimonianze dei protagonisti (educatori, bambini, famiglie, circoli) nei contesti locali, in modo che le loro esperienze possano essere trasmesse a circoli o altre realtà locali che vogliono avviare attività educative. Per questo obiettivo sono stati pensati momenti di formazione da parte della libera Università dell’autobiografia di Anghiari.

Infine, nelle attività educative dei circoli, sarà introdotto un facilitatore culturale per preparare, accompagnare e far avvicinare le famiglie, i bambini e ragazzi alle istituzioni culturali.

Per la durata del progetto, Arci solidarietà Viterbo onlus con i partner del progetto (istituto comprensivo Fantappié, Arci comitato provinciale Viterbo, associazione teatrale tra i comuni del Lazio), propongono un calendario di attività e laboratori in orario scolastico e extra-scolastico, attività ludico-creative, aperte a tutta la famiglia, nei fine settimana e nei periodi di vacanza (Estateinsieme) e attività di animazione di quartiere. I laboratori in orario scolastico, per quest’anno, si svolgeranno da febbraio e maggio e si concentreranno sulla lotta alla dispersione scolastica (scuola secondaria), il contrasto all’isolamento (scuola primaria) e l’educazione emotiva (per la scuola per l’infanzia).

Nello stesso periodo Atcl curerà i laboratori di promozione culturale in orario scolastico per gli studenti dell’istituto comprensivo Fantappié e in orario extra-scolastico aperti a tutti.

Arci Viterbo


Condividi la notizia:
19 febbraio, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR