Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'associazione ambientalista Fare verde attacca il presidente della regione Lazio

“Amaro pesce d’aprile di Zingaretti ai cittadini della Tuscia e di Civitavecchia”

Condividi la notizia:


Viterbo - Silvano Olmi

Silvano Olmi (Fare Verde)

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – “Il provvedimento firmato ieri da Zingaretti, che porterà i rifiuti della regione nelle discariche di Viterbo e Civitavecchia, è un amaro pesce d’aprile ai danni dei cittadini della Tuscia e della città portuale”.

Questo il commento dell’associazione ambientalista Fare verde dopo aver letto l’ordinanza del presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, valida fino al 20 aprile, che “dirotta” i rifiuti del Lazio nelle discariche di Viterbo e Civitavecchia.

A Viterbo arriveranno oltre 300 tonnellate al giorno e a Civitavecchia 80 – dichiara Silvano Olmi, presidente regionale di Fare verde -. Un pesce d’aprile di Zingaretti ai danni dei cittadini che subiscono l’incapacità della regione Lazio e del comune di Roma nel gestire il ciclo dei rifiuti. Dopo aver martirizzato il territorio provinciale di Frosinone, ribattezzato il ‘Distretto della Monnezza’, adesso tocca alla Tuscia e a Civitavecchia subire l’invasione dei rifiuti regionali“.

Esprime forte preoccupazione il presidente del gruppo locale di Fare Verde Civitavecchia. “La nostra città non può diventare una pattumiera – dichiara Paolo Giardini -. E’ vero che il provvedimento è limitato nel tempo, ma l’esperienza ci insegna che i provvedimenti temporanei sono spesso prorogati e diventano definitivi”.

Associazione ambientalista Fare verde


Condividi la notizia:
2 aprile, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR