--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Sposetti all'attacco: esperienza da chiudere, si sono mangiate 11 milioni

Marini rischia di precipitare nelle… partecipate

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Il consigliere Pd Ugo Sposetti

– Le società partecipate palla al piede dell’amministrazione comunale e il precipizio per Giulio Marini.

Dopo che per due volte consecutive è saltata l’approvazione del piano operativo per il Cev, Ugo Sposetti, capogruppo Pd in consiglio comunale, passa all’attacco. “Il Comune una scelta sulle società ancora non l’ha fatta – spiega Sposetti – sbagliando. E’ un’esperienza da chiudere, non si va da nessuna parte, Marini non si rende conto che queste saranno il suo precipizio”.

Il conto per l’esponente democratico è presto fatto. “Sono la palla al piede dell’amministrazione – continua Sposetti – l’ho detto in campagna elettorale e ribadito al momento dell’insediamento di Marini. Per i debiti si sono mangiate oltre undici milioni di euro.

Non è detto che se a fornire i servizi fosse stato un privato, a parità di prezzo non si poteva ottenere più quantità e qualità. Loro hanno adottato una gestione pachidermica, come se fosse pubblica. Magari il privato avrebbe ottenuto risultati migliori derivanti da maggiore esperienza e organizzazione del lavoro”.

Oggi la maggioranza è in difficoltà. “Ieri – ricorda Sposetti – non solo non avevano i numeri, ma alcuni al momento di votare il piano operativo Cev sono usciti in modo plateale. E’ drammatico per la città, che non si è accorta di quanto è stato combinato”.

La coalizione che sostiene Giulio Marini attraversa un momento non facile. Non solo le partecipate. “Ci sono ovviamente attriti tra loro – conclude Sposetti – la situazione post elettorale si fa sentire anche a Viterbo.

Esistono evidenti insofferenze, Marini sta provando ad ammorbidire la situazione, ma quando si tratterà d’approvare il bilancio, mancando le risorse e quindi nell’impossibilità di dare risposte agli assessorati, i nodi arriveranno al pettine.

Perché non sono stati in grado di scegliere”.


Condividi la notizia:
2 luglio, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR