--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Appalto del verde pubblico - Le strane dichiarazioni di Marini sulla rotonda di Valle Faul

Se il sindaco dice menzogne sui fiorellini…

di Ernie Souchak

Condividi la notizia:

La rotonda di Valle Faul

– “I fiorellini della rotonda di Valle Faul sono a spese dell’appaltatore e vietargli di metterli, mi sembrerebbe un controsenso”. Questa sua affermazione signor sindaco è una menzogna. Almeno se le carte valgono qualcosa e i suoi funzionari sanno quello che scrivono.

Caro signor Marini sinceramente non capiamo perché un sindaco debba affermare il falso.

Lei dichiara che i fiorellini della rotonda di Valle Faul non ci costano nulla perché li mette lì, bontà sua, la ditta appaltatrice. Ebbene questo a noi risulta falso.

Poiché crediamo, e speriamo, che lei sia in buona fede, è evidente che lei probabilmente non è informato neppure nel suo campo d’azione e competenza. E sì perché lei ha la delega al verde, dopo le dimissioni di Arena, e le dovrebbe essere facile sapere come stanno le cose.

Non basta, nei giorni scorsi un funzionario del comune le ha inviato una relazione “sulla manutenzione del verde pubblico”, e nella relazione era proprio scritto a chiare lettere che i fiorellini ci costano nel loro insieme 7251 euro l’anno per tre anni 21753 euro. A noi risulterebbe un po’ meno. Ma fa niente. La sostanza non cambia.

Ora noi comprendiamo che lei è impegnato a Roma come parlamentare, nel Pdl come coordinatore provinciale, alla Regione Lazio come balia a certi assessori da lei voluti e che si stanno dimostrando dilettanti della politica allo sbaraglio, ci dicono che sia pure capocondominio, ma non si comprende perché ci debba dire delle falsità.

Ora non le chiediamo di leggere tutto l’appalto di “Manutenzione del verde pubblico nelle città di Viterbo – Triennio 2009 – 2011”. Non la vogliamo mettere sotto sforzo intellettuale. Sarebbe troppo.

Per sua comodità, ma anche per i nostri lettori, le riportiamo l’articolo vp2 dell’appalto dal titolo “Piantine stagionali”: “Fornitura e posa in opera di piantine stagionali da porre a dimora su aree o fioriere indicate dalla direzione lavori, sia in periodo invernale che estivo, compresa la eventuale sostituzione di piante morte, rovinate o mancanti per qualsiasi motivo. N°2 cambi l’anno per 3 anni.

Rotonda Valle Faul (5000x2x3) = 30000

Spartitraffico porta Murata (500x2x3)=3000

spartitraffico piazza della Rocca (1000x2x3)=6000

spartitraffico piazzale Gramsci (500x2x3)=3000

via Marconi 1500”

Per un totale di piantine pari a 43500, che, a 1 euro l’una, verrebbero 43500 euro. Ma col ribasso di oltre i 50 per cento fa più o meno la cifra che il suo funzionario le ha segnalato.

In particolare i fiorellini di Valle Faul ci costano più o meno 15mila euro in tre anni.

E allora perché ci viene a raccontare le favole per bambini? E’ così che ci considera?
Ci spieghi sindaco se si è sbagliato. Capita. O se è stato informato male.

Ernie Souchak


Condividi la notizia:
19 novembre, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR