Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Disastro colposo, un anno di reclusione per i quattro dipendenti comunali, con pena condonata - Estinto il reato di lesioni

Crollo del museo civico, tutti condannati

Condividi la notizia:

Crollo del Museo Civico 25 maggio 2005

Il crollo del museo civico del 25 maggio 2005

Crollo del Museo Civico 26 maggio 2005
Crollo del Museo Civico 26 maggio 2005

Crollo del museo civico, tutti condannati.

Un anno di reclusione per tutti e quattro i dipendenti comunali, ma non la sconteranno perché il fatto è avvenuto prima del 2006.

Termina così il processo per il crollo del museo civico di Viterbo. Con quattro condanne per disastro colposo e il non luogo a procedere per il reato di lesioni.

La sentenza del giudice del tribunale di Viterbo Eugenio Turco è arrivata poco dopo le 17.

A giudizio erano finiti in quattro: l’architetto Ferdinando Contessa, l’ex dirigente del settore Lavori pubblici del comune Paolo Izzi e i geometri Simone Morucci e Fabio Pizzi. Le accuse erano lesioni e disastro colposo, per non aver preso le dovute precauzioni per salvare il museo di piazza Crispi, crollato il 25 maggio 2005.

I quattro sono stati condannati solo per disatro colposo. Il reato di lesioni è stato, invece, dichiarato estinto perché la donna rimasta lievemente ferita nel crollo con il nipotino ha ritirato la denuncia.

Entro due mesi, le motivazioni della sentenza.


Condividi la notizia:
14 novembre, 2012

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR