Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Acquapendente - 60enne accusato di tentato omicidio - La vittima si è costituita parte civile

Investì 70enne con la macchina, al via il processo

Condividi la notizia:

L'avvocato Vincenzo Dionisi

L’avvocato Vincenzo Dionisi 

Acquapendente – Investì 70enne con la macchina, al via il processo.

E’ iniziato ieri mattina il rito immediato nei confronti di Enrico Ranucci, l’agricoltore 60enne di Acquapendente, che era stato arrestato nel giugno del 2013 per tentato omicidio e omissione di soccorso.

Ieri mattina, di fronte al giudice Rita Cialoni, il processo è iniziato con l’ammissione delle prove e con la costituzione di parte civile della vittima, il 70enne Santino Giuliani, rappresentato dall’avvocato Mario Panatta.

Ranucci, difeso dal suo legale Vincenzo Dionisi, è accusato di aver investito l’anziano conoscente la mattina del 30 giugno del 2013.

Il 70enne stava andando a lavorare con degli operai in un terreno agricolo in località Ponte San Biagio ad Acquapendente quando si sarebbe visto travolgere dall’auto di Ranucci.

Tra i due c’erano dei dissapori già sfociati in diverse cause giudiziarie per via di alcune proprietà terriere. Il più giovane accusava il più anziano di non avergli pagato l’affitto di un fondo. Secondo la difesa dell’avvocato Dionisi però questo non può essere considerato un movente valido per un tentato omicidio.

Il processo è stato aggiornato a giugno.


Condividi la notizia:
11 febbraio, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR