Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Consiglio comunale fiume - Buzzi (FdI) tira ironicamente le somme delle imposta approvate - Ma non è finita

“Festeggiamo tre milioni di euro di tasse…”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Luigi Maria Buzzi

Luigi Maria Buzzi 

Comune - Dopo una notte insonne, Daniela Bizzarri si addormenta sui banchi

Comune – Dopo una notte insonne, Daniela Bizzarri si addormenta sui banchi 

La giunta Michelini non dorme, ma l'assessore Vannini sì

La giunta Michelini non dorme, ma l’assessore Vannini sì 

Viterbo - Consiglio comunale sul bilancio

Viterbo – Consiglio comunale sul bilancio 

Viterbo – “Festeggiamo tre milioni di euro di tasse”.

Ma non è finita. Sono le 18.30 in consiglio comunale, quando appena approvata la delibera sulla Tari, Luigi Maria Buzzi (FdI) ironicamente tira le somme delle imposte fino a quel momento approvate.

Valgono tre milioni di euro, fra Irpef, Tasi, Tari, Iuc, ma restano ancora da deliberare i buoni mensa e i servizi cimiteriali. Ovvero, un altro milione di euro.

Prima di chiudere la maratona in consiglio comunale che va avanti quasi ininterrottamente da ormai più di un giorno, dalle 16 di ieri. A suon di emendamenti, sistematicamente bocciati o non votati.

Con interruzioni tecniche, ma anche per ragioni musicali. In piazza del Comune una manifestazione impedisce ai consiglieri di parlare.

Particolarmente spinoso l’argomento legato alle mense. Impossibile verificare l’impatto degli aumenti, visto che mancano i riferimenti sul numero d’utenti.

Difficile intervenire per effettuare modifiche. Anche se dalla maggioranza Paolo Moricoli ci prova. E con lui, l’opposizione che non molla e continua a tenere sul filo il centrosinistra.

Ma anche sul fronte opposto, si tiene il punto.

Morale della favola, nessuno cede e ore piccole anche oggi, prima di dare il via libera alle tariffe che poi faranno parte del bilancio, la cui discussione è in programma dopo ferragosto.

A quel punto, si ricomincia.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Cala l’Irpef, ma è scontro sulle tariffe – Il pranzo non è questione tecnica – Riposino tecnico per Andrea Vannini


Condividi la notizia:
31 luglio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR