--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Polizia mobile - In manette 47enne che gestiva i suoi traffici pur trovandosi ai domiciliari - Arrestate altre due persone - 18 perquisizioni

40 episodi di spaccio di eroina in due mesi

Condividi la notizia:

Le pattuglie della polizia

Le pattuglie della polizia 

Le pattuglie della polizia

Le pattuglie della polizia 

Le pattuglie della polizia

Le pattuglie della polizia 

Viterbo – 40 episodi di spaccio di eroina in due mesi.

Tre arresti di cui un 47enne viterbese, un amico e la sorella di quest’ultimo. 18 perquisizioni e 40 episodi di spaccio accertati in soli due mesi.

Sono questi i numeri della vasta operazione antidroga della polizia scattata all’alba di questa mattina.

Gli agenti della mobile, coordinati da Fabio Zampaglione, hanno eseguito tre misure cautelari nei confronti di due uomini e una donna accusati di gestire lo spaccio di eroina nel capoluogo: da quanto accertato, le indagini, partite in primavera, sono state innescate da diversi episodi di intossicazione da stupefacenti e da una morte per overdose di un 48enne, avvenuta la notte tra l’1 e il 2 aprile.

Stando alle indagini si era scoperto che l’uomo faceva un consumo cronico di sostanze stupefacenti e aveva avuto contatti telefonici con un pregiudicato poche ore prima della morte.

I servizi di osservazione e le intercettazioni telefoniche avrebbero provato il ruolo centrale di un 47enne viterbese che, con la complicità di un amico e della sorella, di fatto deteneva il monopolio dello spaccio di eroina in città e provincia.

Anche altre 5 persone sono risultate complici e sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per gli stessi reati.

L’uomo, già ai domiciliari per spaccio, continuava a gestire i suoi traffici da casa, ignorando qualsiasi restrizione e spedendo i suoi corrieri ad acquistare la droga soprattutto sulla piazza di Perugia.

In appena due mesi e mezzo, la polizia ha documentato 40 episodi di spaccio di eroina.

Il 47enne è stato trasferito in carcere, il suo complice ai domiciliari, mentre la sorella ha l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Nell’ambito del blitz sono state eseguite 18 perquisizioni. Durante le indagini sono stati arrestati in flagranza di reato tre giovani spacciatori, è stata sequestrata diversa quantità di droga e una macchina di grossa cilindrata.


Condividi la notizia:
10 agosto, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR