--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Bilancio - Il centrodestra replica al sindaco Michelini

“Abbiamo presentato 5mila idee, il sindaco scelga…”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - Comune - La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo – Comune – La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo - Comune - La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo – Comune – La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo - Comune - La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo – Comune – La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo - Comune - La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo – Comune – La minoranza presenta gli emendamenti

Viterbo – Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Al sindaco Leonardo Michelini che tende la mano all’opposizione in vista del bilancio, intesa su progetti, idee per la città e per migliorare il bilancio, l’opposizione non si tira indietro, ma la risposta è piuttosto tiepida.

“Non ha che da scegliere”. Solo Forza Italia, FdI, Fondazione e Viterbo 2020 ne hanno presentate cinquemila di idee, in altrettanti emendamenti.

La maggioranza e il sindaco non hanno che da scegliere. Nelle intenzioni di Michelini, c’è il voler ridare un ruolo al consiglio comunale, provando da una parte a ridurre proprio il numero degli emendamenti e dall’altra evitare che si arrivi a drastici provvedimenti per tagliare il dibattito.

I tempi non sembrano al momento maturi. Allo scadere del termine ultimo ne sono arrivati quasi ottomila.

“Vedremo – spiega Gianmaria Santucci (Fondazione) – in consiglio comunale”.

Al primo cittadino che propone d’incontrarsi e valutare sul da farsi, Giulio Marini (FI) è piuttosto netto: “Di certo non ci saranno incontri segreti, riservati.

Semmai durante il dibattito sul bilancio.

C’è la nostra piena disponibilità”. Materiale su cui lavorare ne è stato consegnato più che a sufficienza.

“Ce ne sono a centinaia di idee – ribadisce Santucci – negli emendamenti che abbiamo presentato, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Può muoversi come meglio crede.

Durante il dibattito. “Ma – conclude Luigi Maria Buzzi, rafforzando il concetto – in consiglio comunale”.

Appuntamento al 20 luglio. La tornata di sedute per approvare il bilancio, a quanto pare si sa quando comincia, difficile capire quando finisce.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
13 agosto, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR