Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Convalidato il fermo per il giocatore di baseball già arrestato in "Babele" - Lui si difende: "Quella droga non è mia"

Cocaina nel barattolo del riso: Castillo di nuovo in carcere

Condividi la notizia:

Rodolfo Feliz Castillo

Rodolfo Feliz Castillo 

Viterbo – 35 grammi di cocaina nel barattolo del riso.

E’ Rodolfo Feliz Castillo il 35enne arrestato ieri per spaccio dai carabinieri di Viterbo. Ancora guai per droga per il giocatore di baseball dominicano, già coinvolto nella maxiretata “Babele” nel maggio 2014 e adesso di nuovo a Mammagialla.

Il gip Francesco Rigato ha convalidato l’arresto stamattina e disposto la custodia cautelare in carcere. 

A nulla sono servite le sue spiegazioni, in aula: “La droga non è sua, non ne ha mai fatto uso e non gli hanno mai trovato un grammo di sostanza – dichiara il suo avvocato Samuele De Santis -. Lui è un atleta e non ha bisogno né di assumerla né di spacciarla”. Il giudice gli ha comunque spalancato le porte del carcere.

Castillo è tra il gruppo di dominicani incriminati nella retata antidroga del maggio 2014. 33 arresti e due diverse bande che, secondo gli inquirenti, si spartivano il mercato degli stupefacenti in centro storico: dominicani a San Faustino e maghrebini a San Pellegrino. Ma anche una decina di italiani, quasi tutti viterbesi, dalle posizioni più marginali. Il pm Paola Conti lo indaga per spaccio anche nel procedimento “Babele bis”, l’altro fascicolo aperto 

Prima il carcere. Poi i domiciliari col braccialetto elettronico, disposti dal tribunale del Riesame. Infine, gli arresti in casa, senza più il dispositivo di controllo, collegato con la caserma. Ma anche due procedimenti per evasione dai domiciliari: in un caso è stato assolto; nell’altro è in attesa di giudizio.


Condividi la notizia:
15 aprile, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR