--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - La salma di Edoardo all'istituto di medicina legale La Sapienza di Roma

Stroncato a diciott’anni, oggi l’autopsia

Edoardo Costa

Edoardo Costa

Edoardo Costa

Edoardo Costa 

Tarquinia – Stroncato a diciott’anni, oggi l’autopsia.

Sarà sottoposta ad accertamenti clinici la salma di Edoardo Costa, lo studente 18enne morto martedì mattina a Tarquinia.

Il pm di turno ha disposto l’autopsia, che sarà eseguita oggi all’istituto di medicina legale La Sapienza di Roma dal dottor Luigi Cipolloni. Cause naturali, secondo i primi riscontri. Ma alla procura non basta: Edoardo aveva solo diciott’anni. Gli inquirenti vogliono capire nel dettaglio la dinamica del decesso.

Era nel suo letto, martedì mattina, quando ha accusato un malore. La madre lo ha soccorso immediatamente, avvisando il 118. All’ospedale di Tarquinia Edoardo è arrivato in fin di vita. I medici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma per lui non c’è stato niente da fare. Una morte che ha trascinato nella disperazione più nera i familiari del ragazzo e un’intera città – Tarquinia – in cui il 18enne abitava e studiava.

Era al quinto anno dell’istituto Cardarelli. Poche settimane fa, il pranzo dei 100 giorni all’esame di maturità. Nessuno avrebbe mai immaginato che, per Edoardo, non ci sarebbe stato alcun esame.

Il ragazzo aveva una piccola patologia al cuore. Doveva sottoporsi a controlli annuali al Bambin Gesù, l’ospedale che, da tempo, lo seguiva. Era l’unico problema di salute che Edoardo avesse, ma non era grave al punto da far pensare al peggio. Ai genitori, almeno, nessuno avrebbe mai prospettato un concreto pericolo di vita per il ragazzo. 

L’autopsia servirà anche a questo: capire se il decesso è collegato a quella patologia o se è dipeso da altro. Nel primo caso, si tratterebbe anche di accertare se c’è stata una sottovalutazione del problema. Un’analisi che solo il medico legale potrà fare, ma che ha i suoi tempi: per avere un’idea più precisa delle cause della morte di Edoardo servirà almeno un mese.

29 aprile, 2016

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564