__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Vetralla - 65enne a processo - L'episodio nel 2013

Tentato incendio in una segheria, pensionato rinviato a giudizio

Viterbo - Il tribunale

Viterbo – Il tribunale

Vetralla – Tentato incendio in una segheria, pensionato a processo.

E’ stato rinviato a giudizio A.R., 65enne di Vejano, accusato di aver tentato di incendiare una segheria a Vetralla.

L’episodio il 21 febbraio 2013, in seguito al quale i carabinieri delegati dalla pm Paola Conti hanno setacciato l’appartamento del presunto piromane.

Per circa un’ora hanno cerca taniche di benzina e i vestiti indossati dall’uomo. Ma la perquisizione, avvenuta il 15 marzo 2013, ha dato esito negativo: non è stato sequestrato nulla di rilevante per le indagini.

Il 65enne è stato comunque prima indagato per tentato incendio e poi rinviato a giudizio. Le telecamere di videosorveglianza infatti hanno inquadrato un uomo che si avvicinava al portone d’ingresso e a un bancale della segheria, per poi cospargerli di liquido infiammabile.

Per i carabinieri, quell’individuo è quantomeno simile ad A.R.. Ma il suo difensore, l’avvocato Samuele De Santis, è pronto a smentirli durante il processo davanti al giudice monocratico Giacomo Autizi.

Il pensionato ha lavorato nella segheria fino a pochi mesi prima dell’episodio, ma il rapporto con i proprietari non si è concluso per il meglio. A.R. ha fatto causa al datore denunciando il mancato pagamento di 160mila euro di contributi. Il processo si è concluso in primo grado con un nulla di fatto per il 65enne, ma la difesa ha fatto appello.

28 novembre, 2016

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564