--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Ronciglione - Coppia a processo dopo aver svaligiato il negozio di preziosi Petrucci - Il proprietario, costituito parte civile, testimonia in aula

“Hanno rubato 25mila euro di gioielli”

Condividi la notizia:

Il tribunale di Viterbo

Il tribunale di Viterbo

Ronciglione – Quel colpo in gioielleria gli è costato prima l’arresto poi il processo.

E’ finita davanti al tribunale di Viterbo la coppia, lui di 29 anni e lei di 27, accusata di aver svaligiato la gioielleria Petrucci di Ronciglione. Era il 31 ottobre 2013: i due sarebbero entrati nel negozio di via Roma poco prima dell’orario di chiusura, chiedendo alla commessa di mostrargli alcuni bracciali e collane d’oro. Visti alcuni preziosi, la coppia sarebbe uscita senza comprare nulla. Ma nel rimettere a posto i gioielli l’amara scoperta della dipendente: mancava un rotolo di velluto.

Il proprietario del negozio, costituto parte civile, spiega al giudice Silvia Mattei che “il valore della merce si aggirava intorno ai 25-30 mila euro. E’ stato un furto con destrezza – sottolinea -: la commessa è stata più volte distratta con varie richieste, e mentre la sua attenzione era altrove i due si sono intascati il rotolo di gioielli”.

I carabinieri li hanno rintracciati tre mesi dopo, grazie ai filmati delle telecamere a circuito chiuso del negozio. “I volti erano ben visibili – assicura il proprietario in aula -. Ho riconosciuto la coppia anche in un video che girava su internet, su un colpo messo a segno in una gioielleria di Anagni. C’era una forte somiglianza”.

Il 10 gennaio di tre anni fa gli uomini dell’arma hanno eseguito le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Francesco Rigato. I due sono stati arrestati per furto: lui è finito in carcere e lei, incinta di cinque mesi, ai domiciliari.

A marzo la prossima udienza, davanti al giudice Mattei.


Condividi la notizia:
19 febbraio, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR