__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Era stato visto accasciato sull'asfalto da passanti che hanno chiamato i soccorsi - Sarebbe stato colpito da un malore

Finisce a terra con la bici, muore ciclista

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

Massimiliano Greto

I soccorsi

I soccorsi

Viterbo – Lo hanno trovato a terra, accanto alla sua bicicletta. 

Massimiliano Greto era riverso sull’asfalto di strada Casetta, in località Commenda, quando alcuni passanti lo hanno visto e hanno chiamato aiuto.

Cinquantadue anni, viterbese, ciclista. Una passione grande che lo aveva portato in sella a macinare chilometri anche stamattina. Ma alle 9,30 è arrivata la chiamata al 118, da parte di altri ciclisti che lo hanno visto accasciato a terra: Massimiliano stava male. E al personale medico, arrivato con l’ambulanza, era apparso subito in condizioni gravissime. 

A nulla sono serviti i tentativi di rianimarlo: è morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

Sul posto, oltre al personale del 118, anche una pattuglia dei carabinieri.

Nessuna autopsia: non ci sarebbe alcun dubbio sul fatto che la morte sia avvenuta per cause naturali. Probabilmente un malore che lo ha prima fatto cadere dalla bici e poi ucciso.

La salma è stata riconsegnata ai familiari per i funerali. 

13 agosto, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564